ELMI – Elenchi di Link a pagine sulla matematica in Italia: biografie e bibliografie di matematici e filosofi della scienza italiani

Matematica_1-300x194

ELMI – Elenchi di Link a pagine sulla matematica in Italia è il sito curato da Gabriele Lucchini, Alberto Marini e Giuliano Moreschi che raccoglie collegamenti a pagine web a biografie e bibliografie di matematici italiani (e filosofi e storici della scienza).

“Questa attività è iniziata nella prima parte del 2017 con l’obiettivo della raccolta dei link alle pagine riguardanti matematici italiani e studiosi che hanno influenzato significativamente lo sviluppo della matematica in Italia. Per questo sono state riprese ed integrate importanti collezioni di pagine web curate da organismi e storici comprendenti non soltanto link ma limitandosi a gruppi circoscritti di persone.
Questa prima fase di lavoro si è concentrata su un elenco di persone, ciascuna munita di uno o più link e di qualche caratterizzazione codificata. riferiti alle persone.
Ogni linea di questo elenco, ora chiamato ELMI-ABB, fornisce informazioni concise che richiedono la conoscenza di molte scritture convenzionali; queste sono definite nella pagina ELMI-AbbRif.htm
Si intendono considerare persone di tutte le epoche, dai pensatori della Magna grecia ai ricercatori tuttora attivi. Inoltre non si vogliono restingere gli ambiti disciplinari delle persone nell’elenco e si sono inclusi anche studiosi di discipline vicine alla matematica come astronomi, statistici, economisti, fisici teorici, filosofi e storici della scienza.”

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Bibliografie, Biografie, Filosofia della scienza, Matematica

eBook di filosofia: M. Musté, Lezioni sulla dottrina hegeliana dell’essenza

hegel(11)

Marcello Musté, Lezioni sulla dottrina hegeliana dell’essenza

Materiale reperito nella pagina di academia.edu del docente

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: L. Manfrini, Il peccato originale come figura del conoscere. Studio a partire dal Manuskript der Philosophie der Religion di Hegel

Hegel_portrait_by_Schlesinger_1831

Leonardo Manfrini, Il peccato originale come figura del conoscere. Studio a partire dal Manuskript der Philosophie der Religion di Hegel

Tesi di dottorato (28. ciclo, Università degli Studi di Milano. Anno Accademico 2015). Tutor: prof. R. Pettoello, prof. L. Hühn ; coordinatore: prof. M. Massimini

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia moderna, Filosofia morale

eBook di filosofia: I. Hamilton Grant, L’ipotesi della logica della natura nella Naturphilosophie di Schelling

Schelling2

Iain Hamilton Grant, L’ipotesi della logica della natura nella Naturphilosophie di Schelling

“La natura della libertà è in fondo la libertà della natura stessa, ossia la sua insopprimibile soggettività.
Attorno a questa inestricabile relazione, illuminata e indagata a fondo dalla filosofia di Schelling, alcuni fra i più autorevoli interpreti contemporanei s’interrogano sull’impossibile sistema del sapere a cui il filosofo tedesco lavorò per tutta la vita, individuando proprio nella libertà quel fondamento necessario eppure apparentemente inattuabile.
Il risultato è un quadro composito e aggiornato degli esiti in ambito teoretico, etico ed estetico della filosofia di Schelling, che oggi vive una rinascita di livello internazionale.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: F. Giaculli, “Ciascun grado è perfetto”. Forme di intelligenza e abiti emotivi secondo Darwin

darwin

Fiorella Giaculli, “Ciascun grado è perfetto”. Forme di intelligenza e abiti emotivi secondo Darwin

Tesi di laurea, Corso di Laurea in Filosofia all’Università di Napoli. Relatore: Felice Ciro Papparo. Anno Accademico di laurea 2012/2013

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea, Filosofia della scienza, Tesi, Uncategorized

Res Publica: una rivista online di filosofia politica

Res publica
Res Publica. Revista de Historia de las Ideas Políticas è una rivista online quadrimestrale edita dal Grupo de Investigación en Pensamiento Español y Latinoamericano (GIPEL) dell’Università Complutense di Madrid.
La rivista pubblica articoli e saggi di filosofia politica, filosofia del diritto, teoria costituzionale, metodologia della storia politica, storia dei concetti politici e storia del pensiero politico spagnolo e latino-americano.

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia politica, Periodici

eBook di filosofia: W. De La Mare, Correctorium Fratris Thomae (traduzione in inglese)

Philosophy Class

William De la Mare, Correctorium Fratris Thomae (traduzione in inglese: Corrective of Brother Thomas. Traduzione a cura di Peter L. P. Simpson)

On returning to England William wrote his chief work, Correctorium fratris Thomae (1278; “Corrective of Brother Thomas”), a critique of the writings of Thomas Aquinas. The introduction of Aristotelian thought into theology drew a volatile reaction from the traditional Neoplatonic thinkers, who had dominated Western thought since Augustine. Desirous of providing students with a guide to control these new thoughts, William chose 118 articles from Aquinas’ writings, mostly from his celebrated Summa theologiae (“Sum of Theology”), and noted points at which Aristotelian influence produced concepts or interpretations contrary to orthodox formulas. Historians of philosophy, however, observe that William failed to analyze the basic questions causing conflict between Thomistic Aristotelians and Neoplatonists—i.e., the distinction between essence and existence, time and eternity, matter and spirit.

William’s Correctorium was approved for the entire Franciscan order in 1282, when the Franciscan minister general Bonagratia forbade the study of Aquinas’ Summa theologiae except by scholars using the critical standard of William’s Correctorium. After publication, the Correctorium, in a publicized polemic, was in turn corrected by Thomists, notably the English Dominicans Richard Clapwell and Thomas Sutton and the French Dominican John of Paris. Entitling their response Correctorium corruptorii fratris Thomae (“Corrective of the Corruptor of Brother Thomas”), the Thomists emphasized William’s failure to comprehend both Aquinas and Aristotle. The surviving texts of the Correctoria, edited by P. Glorieux (1927), with comments by F. Pelster (1956), probably do not give William’s original version but only preserve a revision that he completed c. 1284.“(tratto da https://www.britannica.com/)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia medievale

Philosopher’s Web: la mappa delle relazioni tra filosofi

oliveira-philosophersweb-whole

Philosopher’s Web è la mappa interattiva costruita da Grant Louis Oliveira che si propone di visualizzare le relazioni tra filosofi, partendo dalle voci presenti in Wikipedia. É possibile zoomare sulla mappa o ricercare per singolo filosofo.

“I’d like to change that and more rigorously explore my ideas, but I find the world of philosophy a bit impenetrable, and I don’t think I’m the only one. I know most the big names and have a basic sense of what a lot of them argued, but the works that they produced were made in a specific context, to address a specific conversation among the thinkers that preceded them and to which they were contemporary. It would be bordering on disrespect for me to try to jump in to any of them without a guide and act as though I’ve understood what is being said. So we need a map.

What I imagined is something like a tree arranged down a timeline. More influential philosophers would be bigger nodes, and the size of the lines between the nodes would perhaps be variable by strength of influence. Of course strength of influence needs a metric, but we’ll get there. I know that Wikipedia pages for academics and thinkers tend to have a field for “Influenced by” and “Influenced”, and it struck me that we could use Wikipedia’s semantic companion dbpedia to build our little map.”

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia antica, Filosofia contemporanea, Filosofia medievale, Filosofia moderna, Tools/Strumenti

eBook di filosofia: A. Muho, Immagine del pensiero e potenze del Differente nella filosofia di Gilles Deleuze

deleuze3

Alment Muho, Immagine del pensiero e potenze del Differente nella filosofia di Gilles Deleuze

Tesi di dottorato di ricerca in Filosofia (estetica ed etica), 22 Ciclo, Università degli Studi di Bologna (2011)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Estetica, Filosofia contemporanea, Ontologia

University of Iowa Tractatus Map: il Tractatus di Wittgenstein come una mappa della metropolitana

tractatus-as-subway-1024x626

University of Iowa Tractatus Map è il sito sviluppato da Phillip Ricks, che ha tracciato il primo schema con la collaborazione e supervisione del prof. David Stern dell’Università dell’Iowa, che presenta il  Tractatus di Wittgenstein nelle due  due versioni (in lingua tedesca e nelle due traduzioni in lingua inglese) come una mappa della metropolitana. Più precisamente sono riportate due mappe che si intersecano: quella del Tractatus pubblicato e quello del Prototractatus.

“The site is built around a subway-style map, with the aim of displaying the overall structure of the numbering system, and making it easy to look at the sequences of propositions described in the introductory footnote, together with the remark that they comment on. This is the first Tractatus website to provide a map of the book’s overall structure, and the only one that provides parallel access to the earlier versions of the text in the Prototractatus.

Clicking on the individual numbered stations, each of which stands for a remark in the text, or the lines connecting the stations, brings up a panel containing the associated text.  The default text is the German original, but a dropdown menu in each text panel allows you to choose either of the canonical English translations. You can also zoom in on any part of the map, and then move around in it, or zoom out to see the whole. The site is still in the early stages of development, and we plan to improve and extend it in the future.”

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Tools/Strumenti