eBook di filosofia: F. Blaise, Une étape singulière dans l’histoire de l’interprétation du Protagoras de Platon : la lecture du dialogue par Natorp

natorp2.jpg

Fabienne Blaise Une étape singulière dans l’histoire de l’interprétation du Protagoras de Platon : la lecture du dialogue par Natorp

“Au XIXème siècle, en Allemagne, l’étude de Platon – comme celle d’Homère – a permis à la philologie de se constituer en une discipline qui s’est définie par les questions qu’elle posait aux textes à l’exclusion d’autres problématiques possibles. Dès lors, les philologues ont occupé le terrain des études platoniciennes en affirmant la spécificité de leur démarche et en prenant leurs distances par rapport à la philosophie. Du côté des philosophes, Paul Natorp témoigne lui aussi de cette rupture. Même si sa position s’inscrit dans une tradition fortement marquée par la philologie, son projet, en avouant son caractère philosophique, se distingue nettement de celui des philologues, et sera d’ailleurs à ce titre écarté par la philologie de son temps. À y regarder de plus près, il apparaîtra pourtant que la démarcation, pour réelle qu’elle soit, ne se trouve pas forcément là où les uns et les autres la posent, et que l’antagonisme entre philologie et philosophie réside moins, en fin de compte, dans le rejet ou la revendication d’un point de vue théorique que dans la manière de mettre en oeuvre une position qui est au départ, dans tous les cas, philosophique. “

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia antica, Filosofia contemporanea

Philosophical Readings: una rivista online di filosofia

logo Philosophical Reading

Philosophical Readings è la rivista online open access con comitato editoriale che pubblica articoli, dibattiti, traduzioni, recensioni e bibliografie nel campo della filosofia. Non è legata a una “scuola” nè ad un ente in particolare ma è interessata a suscitare e animare il dibattito filosofico.

“Philosophical Readings is a Open Access journal devoted to the promotion of competent and definitive contributions to philosophical knowledge. Not associated with any school or group, not the organ of any association or institution, it is interested in persistent and resolute inquiries into root questions, regardless of the writer’s affiliation. The journal welcomes also works that fall into various disciplines: religion, history, literature, law, political science, computer scnfoience, economics, and empirical sciences that deal with philosophical problems.”

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia antica, Filosofia contemporanea, Filosofia medievale, Filosofia moderna, Periodici

eBook di filosofia: P. Stewart, Éditer Rousseau. Enjeux d’un corpus (1750-2012)

Rousseau

Philip Stewart, Éditer Rousseau. Enjeux d’un corpus (1750-2012)

“Rousseau was always afraid that his works might be forged and that the Rousseau who reached future generations would be someone other than himself. Over a long period of time, he was most often in disagreement with Voltaire, except when they were both considered to be the most glorious or most reprehensible representatives of the Enlightenment.
Firstly here, through his correspondence and that of his printers and intermediaries, we follow his struggle to leave his works in safe hands, and then the long story, covering more than two and a half centuries, of the editions of his collected works in their many and controversial incarnations. Each edition obviously represents a financial investment but also an artistic, ideological, pedagogical, and even political, challenge.
This diachronic comparison draws together often inadequately catalogued material from a large number of libraries. There is, therefore, wide variety in terms of format, presentation, criticism and content. Finally, the 20th century saw the emergence of more scientific publications, the results of a large number of studies which culminated in the latest editions published to mark the author’s tercentenary.”

 

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia moderna

eBook di filosofia: L. Andreas-Salomé, Friedrich Nietzsche in seinen Werken

Salomé

Lou Andreas-Salomé, Friedrich Nietzsche in seinen Werken

“Lou, diminutivo di Louise, nacque il 12 febbraio del 1861 a San Pietroburgo, in Russia, quando la famiglia, originaria della Francia meridionale, in fuga dopo la cacciata degli Ugonotti, vi si stabilì nel 1810.
Il padre abbracciò la carriera militare e lo Zar Nicola I, per premiare il suo valoroso comportamento, lo elevò all’aristocrazia ereditaria.
Lou Andreas crebbe in un ambiente maschile con cinque fratelli più grandi di lei e sviluppò un gran desiderio di libertà. Fu autodidatta, ma per qualche tempo subì l’influsso del pastore Hendrik Gillot dell’ambasciata olandese a San Pietroburgo. Anche grazie a lui acquistò un notevole livello culturale. Nel 1880 si trasferì a Zurigo e poi a Roma, nel 1882. Qui Malwida von Meysemburg la accolse tra le sue amicizie e la presentò ai filosofi Paul Rée e Nietzsche. In una lettera che indirizzò a Nietzsche così disse di lei: «Una fanciulla molto singolare,la cui conoscenza, come in altri casi, io devo al mio libro, mi sembra sia giunta nel pensiero filosofico all’incirca agli stessi risultati cui è giunto Lei.»
Quando Nietzsche la conobbe ne rimase affascinato e se ne innamorò. Così pure Paul Rée. Ma Lou oppose un rifiuto ad entrambi, accettando invece di restare loro amica per discutere di filosofia. Ne seguì un intenso scambio epistolare e il filosofo Nietzsche la definì «acuta come un’aquila e coraggiosa come un leone».
Successivamente seguì un burrascoso addio. Lou andò a vivere per cinque anni con Paul. Furono gli anni in cui Nietzsche scriveva Così parlò Zarathustra.
Più tardi Lou sposò Friedrich Carl Andreas, ma non rinunciò alla sua vita in continuo movimento: Berlino, Monaco, Parigi, Vienna. Il marito la presentò, dopo la scomparsa, nel suo saggio My sister, my spose con queste parole: «Fu un Faust in gonnella, poco interessata a gingillarsi con parole vuote. Quello che voleva era scoprire la forza nascosta che regge il mondo e ne guida la corsa: conoscerla, farla propria, amarla. »
Nel 1897 Lou ebbe una relazione sentimentale con Rainer Maria Rilke. La relazione durò quattro anni. Con lui fece due viaggi: in Russia nel 1899 e nel 1900. Quando l’amore finì, lei gli scrisse: «Vai incontro al tuo dio oscuro. Egli potrà per te quello che io non posso più: egli ti può consacrare al sole ed alla maturità»
Rilke morì di leucemia, a 51 anni. Il poeta l’aveva cantata con accenti sublimi: «Fosti la più materna delle donne. Fosti un amico come lo sono gli uomini. Una donna, sotto il mio sguardo. E ancora più spesso una bambina. Fosti la più grande tenerezza che ho potuto incontrare. L’elemento più duro contro il quale ho lottato. Fosti il sublime che mi ha benedetto. E diventasti l’abisso che mi ha inghiottito».(1910)
Nel 1911 Lou prese parte al Congresso della Società psicanalitica di Vienna dove conobbe Freud.
Al termine degli studi divenne lei stessa psicoterapeuta. Fu in questa città che incontrò Anna Freud. Quando le due donne si conobbero per la prima volta Anna aveva solo ventisei anni e Lou sessanta. Ciò che le legava era la passione per la psicanalisi e la presenza nella loro vita del grande Sigmund.
Da poco, curato da Francesca Molfino, è uscito per le edizioni La Tartaruga un epistolario: Legami e libertà, lettere di Lou Andreas Salomé a Anna Freud che rivela la loro grande amicizia e il forte legame di entrambe con il padre della psicanalisi. Anna era la sua quinta figlia: abbastanza introversa,legatissima al genitore e da lui in analisi: sei volte alla settimana, alle 10 di sera.
Il padre disse di lei: «La più dotata e colta dei figli, con un bel carattere pieno di interessi, teso ad imparare, a vedere, a capire il mondo.»
Lou invece così descrisse Anna: «Anna ha un comprensibile desiderio di amicizie femminili(..) Per inciso con mia grande gioia è fiorente ed allegra (…).Vorrei solo che trovasse ben presto l’occasione di sostituire l’attaccamento al vecchio padre con uno più duraturo (…) Riesce in tutti i campi,tranne che non ha avuto la fortuna d’incontrare l’uomo adatto per lei.»
Lou, abile scrittrice, compose, nel 1894, un’acuta biografia di Nietzsche nella quale con intuizione profonda rese bene l’essenza del grande filosofo. Altri suoi saggi importanti sono: Erotismo e L’umano come donna: nel primo afferma che l’amore sessuale, il fervore religioso e la creazione artistica sono un’unica espressione della forza vitale che ci governa, nel secondo difende l’autonomia femminile, convinta che essa sia superiore a quella maschile. Infatti, lei dice, spetta alla donna scegliere il compagno della vita ed aiutarlo. La sua produzione è vasta e complessa come il suo carattere. Ricordiamo tra le sue opere: Il mito d’una donna, Biografie dell’inconscio, L’azzurro del cielo, Saggi sull’amore, Devota ed infedele. Nonostante la sua fama di intellettuale libera e combattiva, passionale, irrequieta e anticonformista, restò accanto al marito Andreas fino alla morte che la colse all’età di 76 anni, nel sonno.
La sua produzione saggistica fu ricchissima e sarebbe impossibile riproporla qui. Ricordiamo qui la costante attenzione di scrittori, filosofi e psicanalisti sulla sua figura e sulle sue opere. Anche il mondo dello spettacolo ha tratto ispirazione dalla sua vicenda: Liliana Cavani ha realizzato un film ispirato alla sua biografia: Al di là del bene e del male (1977), Giuseppe Sinopoli un’opera teatrale: Lou Salomé (1981), libretto di Karl Dietrich Gräwe.” (tratto da Enciclopedia delle donne)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

Encyclopédie Philosophique: una nuova enciclopedia filosofica online in lingua francese

Encyclo-philo

L’Encyclopédie Philosophique  è la nuova enciclopedia online in lingua francese che offre in rete articoli “Académiques (A)” dedicati a studenti e ricercatori di filosofia e articoli “Grand Public (GP)” di divulgazione, rivolti a un pubblico più ampio, sottoposti preventivamente al comitato di lettura. La rivista è guidata da un editore principale che coordina il comitato editoriale, quello di lettura e quello scientifico.

Sono presenti voci dedicate ai singoli pensatori e ai vari concetti filosofici, corredate da  note bibliografiche. Per ogni lemma viene anche indicato l’autore.

Lascia un commento

Archiviato in Enciclopedie, Filosofia antica, Filosofia contemporanea, Filosofia medievale, Filosofia moderna

eBook di filosofia: D. Melegari, La verità di questo mondo. Rileggendo Tran-Duc-Thao

Tran Duc Thao

Diego Melegari,  La verità di questo mondo. Rileggendo Tran-Duc-Thao

“The paper aims to provide an analysis regarding the importance of the Philosopher Tran-Duc-Thao in the French philosophical scene between the Forties and Fifties. In particular the reading of Thao’s main work, “Phenomenology and dialectical materialism” (1951), is taken into consideration. The paper tackles different issues in Thao’s work, through the analysis of his critique to existentialism, his attempt to apply the phenomenological method to the colonial situation of Vietnam, his original reformulation of the marxist critique of ideology within the notion of “lifeworld” and his relationship with Philosophers like Cavaillès and Merleau-Ponty. In particular, the paper focuses on Thao’s proposal to take the
achievements and limitations of the husserlian “genetic constitution” for a radical refoundation of the “dialectical materialism”. In Thao’s thought, highly problematic but still charming, comes to light a “new naturalism”, in which subjectivity and materiality don’t cease to communicate at different levels of the “sense” and in which any reductionism could be avoided,
allowing a continuous and dynamic articulation between “real world” and “true world.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

La Scuola di Milano: numero speciale della rivista online “ViaBorgogna3”

ViaBorgogna

ViaBorgogna3 è il bimestrale online della Casa della Cultura di Milano che si propone di rielaborare i dibatti e le ricerche dell’associazione fondata nel 1946 da Antonio Banfi.

Il primo numero è interamente dedicato alla Scuola di Milano e ai suoi protagonisti con interventi (tra gli altri) di Elio Franzini, Fabio Minazzi, Fulvio Papi, Emilio Renzi, Gabriele Scaramuzza, Carlo Sini e Amedeo Vigorelli.

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Periodici

Le foucaldien. Open Access Journal for Research along Foucauldian Lines

logo Foucaldien

Le foucaldien. Open Access  Journal for Research along Foucauldian Lines è la giovane rivista open access peer-reviewed che pubblica in lingua inglese, tedesca e francese articoli e saggi di ricerca attingendo al pensiero di Michel Foucault. La rivista è un’iniziativa del foucaultblog, creato da ricercatori dell’Università di Zurigo nel 2013.

“Possible subjects might include: 

  • research about Foucault’s thought in the sense of its interpretation, historicization, and contextualization;
  • research using Foucauldian concepts and methods like archaeology and genealogy, discourse and dispositif, heterotopia, biopower, parrhesia, etc.; 
  • research confronting Foucault’s work with more current approaches like media studies, digital humanities, post-colonialism, new materialism; 
  • research along and even beyond Foucauldian lines such as surveillance studies and governmentality studies.”

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Periodici

Tópicos. Revista de Filosofía: una rivista online di filosofia

logo Topicos1

Tópicos. Revista de Filosofía è la rivista di filosofia online indicizzata nelle principali banche dati di filosofiche e supportata dalla Facultad de Filosofía della Universidad Panamericana.

L’ambito degli articoli pubblicati sottoposti a revisione non è limitato a un’area o a un campo determinato della filosofia. La rivista accetta contributi in castellano, inglese, francese, italiano, tedesco e portoghese.

 

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia antica, Filosofia contemporanea, Filosofia medievale, Filosofia moderna, Periodici

Minute Semeiotic: il progetto online sulle classi dei segni di Pierce

banner Minute Semiotic

Minute Semeiotic è il progetto online di ricerca che si propone di offrire una descrizione grafica delle 66 classi dei segni elaborati da Pierce e delle loro relazioni.

This is a research project that aims at the elaboration of a complete description of the classes of signs and their mutual relation, discussing its relevance to theory and epistemology of communication. A number of Peirce scholars and semioticians are diffident about formalistic approaches of semeiotic and take such projects as sterile. But a chart like this is a dream at length desired by many others for it would open doors for the solution of many of the problems that today obstruct the advance of semiotic – and maybe many other fields of knowledge

 

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Semiotica