1000-Word Philosophy: articoli e saggi di filosofia online

word-phil-logo

1000-Word Philosophy è il sito che rende disponibili online introduzioni e  saggi originali di argomento filosofico con un’unica condizione: gli scritti non devono superare le 1000 parole.

“Professional philosophy can seem abstract, esoteric, and hyper-specialized. But we all ask and try to answer philosophical questions myriad times daily: philosophy is the purview not just of the expert, but of all thoughtful people. Our goal in writing and sharing these essays is to provide high-quality introductions to great philosophical questions and debates. We hope that philosophers and non-philosophers alike will benefit from perusing these essays.”

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia antica, Filosofia contemporanea, Filosofia medievale, Filosofia moderna

eBook di filosofia: F. Ferro, Alterità ed Infinito. Levinas oltre la felicità

Levinas1

Floriana Ferro, Alterità ed Infinito. Levinas oltre la felicità

Tesi di dottorato, a.a. 2011/2012, Università degli Studi di Catania

“La tesi individua la chiave interpretativa del pensiero di Levinas nel legame tra alterità, infinito e felicità. Si tratta di una triade che comprende aspetti etici, teoretici e pratici. L’autore si distingue dai contemporanei per una concezione radicale dell’alterità, con cui l’io si relaziona in maniera asimmetrica. Questo presupposto etico trova il suo culmine nell’idea di Infinito, espressione di una quasi-ontologia. Levinas si ispira alla “Terza Meditazione” di Cartesio, tuttavia ne rifiuta la concezione quantitativa (ontologica), in favore di una qualitativa (meta-ontologica). La radicale esteriorità dell’Infinito ha delle conseguenze pratiche, che trascendono la felicità individuale. Quest’ultima coincide con uno stadio egoistico, con la pienezza dell’amore di esistere. Il comandamento dell’Infinito, che si rivela nel Volto dell’altro uomo, richiama il soggetto alla responsabilità e a una totale donazione di sé. Ciò comporta gravi rischi, tra cui l’alienazione dell’io. La tesi tratta minuziosamente questi aspetti, cercando di coniugare la fedeltà ai testi di Levinas con il senso critico.”

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, eBook di Filosofia

eBook di filosofia: V. Aruta, Il tema della città felice in Platone e al-Farabi, una lettura comparata di filosofia politica

Mappa-Atlantide

Valentina Aruta, Il tema della città felice in Platone e al-Farabi, una lettura comparata di filosofia politica

Tesi di dottorato a.a. 2014/2015, Università degli Studi di Catania

“Il presente lavoro di ricerca analizza la filosofia politica di Platone e al-Farabi, filosofo del medioevo islamico, mediante il ricorso ad una metodologia di tipo comparativo. La riflessione politica farabiana accoglie dichiaratamente alcuni passaggi fondamentali del platonismo, insieme a diverse concezioni ereditate dalla tradizione aristotelica e neoplatonica, per sviluppare un pensiero filosofico nuovo incardinato entro i binari della religione musulmana. La tesi si articola in cinque capitoli: nel primo viene affrontato il tema della trasmissione e della rielaborazione del sapere greco nel mondo islamico, fenomeno culturale che è necessario tener presente per comprendere il nesso tra la filosofia platonica e farabiana; nel secondo viene trattato il rapporto degli autori con il loro proprio contesto storico-culturale; nel terzo viene analizzata la relazione vigente tra la filosofia politica e le altre principali aree tematiche di loro interesse, come la gnoseologia, l’etica, la psicologia e la religione, al fine di chiarire il significato che la politica assume nei rispettivi sistemi filosofici; nel quarto sono esposti i contenuti delle loro principali opere politiche; ed infine nell’ultimo capitolo è svolta un analisi comparata tra Platone e al-Farabi sulle principali questioni inerenti al tema della città ideale. Tra i temi in esame sono presenti: la definizione della felicità come scopo del governo ideale; l’isomorfismo uomo / città / cosmo; il profilo del sovrano; il ruolo della legge e l analisi delle città devianti.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia antica, Filosofia araba, Filosofia politica

eBook di filosofia: A. Schopenhauer, Saggio sul libero arbitrio

Schopenauer1

Arthur Schopenhauer, Saggio sul libero arbitrio

“Nel Saggio sul libero arbitrio (1840) compreso nei Due problemi fondamentali dell’etica, Schopenhauer si era già pronunziato recisamente contro una libertà intesa come liberun arbitrium indifferentiae. Nello stesso tempo aveva, interpretando a suo modo la dottrina di Kant, riconosciuto la libertà dell’essenza noumenica o intellegibile dell’uomo. A questa soluzione egli si attiene anche nella sua opera principale. Il fenomeno, ogni fenomeno, è sottoposto a una delle forme del principio di ragione; dunque è necessità. Ma il noumeno è al di fuori di quelle forme; dunque è libertà, ed è libertà nel senso più vasto ed esteso, è libertà come onnipotenza. Onnipotente è dunque la volontà in sé, il noumeno di tutte le cose e perciò pure dell’uomo. Ma l’uomo è soltanto un fenomeno della volontà, la quale in sé è una e indivisibile; come può dunque essere libero? Schopenhauer distingue il carattere empirico dell’uomo che è puro fenomeno e quindi necessario e determinato, e il carattere intelligibile, che è un atto di volontà fuori del tempo e quindi indivisibile e immutabile. Il carattere intelligibile si manifesta nelle azioni e determina la sostanza del carattere empirico; ma neppure esso è in potere dell’uomo, perché non è l’uomo a sceglierlo, ma la volontà lo sceglie per lui Al carattere intelligibile e al carattere empirico si aggiunge poi il carattere acquisito, che si forma vivendo, con l’uso del mondo, e consiste nell’astratta e chiara consapevolezza del proprio carattere empirico. In tutto questo, ancora non c’è traccia di libertà. Eppure la volontà è in se stessa libera, e può promuovere nell’uomo e per l’uomo la sua propria liberazione. Ciò accade soltanto nell’atto in cui la volontà stessa perviene “alla piena coscienza di sé, alla chiara ed esauriente conoscenza del suo proprio essere, quale si rispecchia nel mondo”. Ma come questa coscienza della volontà, questa sua autoconoscenza o autoggettivazione, che non può essere che il prodotto della volontà stessa, possa annullare o bloccare la volontà onnipotente, è cosa che Schopenhauer non si ferma a spiegare.” (tratto da learningsources) 

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: M. Matteoli, Immaginazione, conoscenza e filosofia: l’arte della memoria di Giordano Bruno

bruno

Marco Matteoli, Immaginazione, conoscenza e filosofia: l’arte della memoria di Giordano Bruno

“L’arte della memoria di Giordano Bruno, praticata, insegnata e sviluppata per tutto il corso della sua vita, non va considerata solo come un singolare mezzo per conservare il ricordo di quanto si apprende – entro l’orizzonte fantastico-visivo di una memoria che, nel caso di Bruno, era già di per sé prodigiosa–, ma rappresenta una vera e propria disciplina, che intreccia strettamente motivi filosofici con questioni di ordine retorico e metodologico.”

1 Commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia moderna

Cadernos Nietzsche: una rivista online dedicata a Nietzsche

glogo

Cadernos Nietzsche è la rivista online semestrale pubblicata dal Grupo de Estudos Nietzsche (GEN) che si propone di pubblicare articoli e saggi sull’opera e il pensiero di Nietzsche.

“Cadernos Nietzsche attempt to be a vehicle for articles dedicated to exploring the philosopher ideas or unveiling the scheme of his concepts, for writings devoted to the influence exerted by him or to the repercussion of his work, for studies committed to comparing his approach to certain themes with other authors’ approach, for pieces that aim at analyzing specific problems or examining particular questions, as well as for texts that struggle to evaluate the actuality of his thinking as a whole.”

 

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Periodici

Gestalt Theory: una rivista online

gestalttheory_journal

Gestalt Theory. An International Multidisciplinary Journal è la rivista online che si rivolge agli studiosi di psicologia, filosofia, psicoterapia, scienze sociali e biologiche, economiche e artistiche che sono interessati alla Gestalt Theory e alle sue applicazioni.

La rivista ospita articoli, saggi originali, recensioni, discussioni e aggiornamenti in una prospettiva multidisciplinare.

“Gestalt Theory goes against the trend towards more and more specialization and dissection that would lead only to an incoherent knowledge of every nut, bolt and screw, by offering a multi-disciplinary and critical synoptic approach. The journal publishes articles in German or English that present a holistic system-theoretical, phenomenological or experimental analysis in areas like general psychology, psychotherapy, pedagogy, philosophy, sociology, economics, art, musicology, speech science and the physical sciences.”(tratto dal sito dell’International Society for Gestat Theory)

 

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Periodici, Psicologia

eBook di filosofia: F. Bandi, Mikel Dufrenne e l’esperienza estetica

Dino_con_Mikel_Dufrenne_1956-150x150

[Dino Formaggio con Mikel Dufrenne]

Fabrizia Bandi, Mikel Dufrenne e l’esperienza estetica

Tesi di dottorato conseguita nel 2016 presso l’Università degli Studi di Palermo

“Il pensiero di Mikel Dufrenne si inserisce in modo originale negli esisti dell’estetica fenomenologica, che già si era sviluppata in ambito tedesco a partire dagli studi delle Ricerche Logiche, e della quale Dufrenne deve essere considerato l’unico prosecutore nel panorama francese.

La sua non è chiaramente una fenomenologia rigorosa, come egli stesso ammette più di una volta, ma si inserisce nell’ambito di quella fenomenologia francese che esalta la percezione del corpo, a discapito degli aspetti trascendentali della soggettività. Pur con queste sfumature, il nucleo imprescindibile dal quale Dufrenne dà avvio ad ogni riflessione è sempre il rapporto intenzionale tra soggetto e oggetto. La fenomenologia, nonostante gli esiti della sua filosofia, alimenta sempre il suo pensiero. Riflette, amplia e distorce, se vogliamo, i concetti della fenomenologia husserliana, non per abbandonarli però, ma per ricomprenderli, al punto, come già aveva fatto Merleau-Ponty, da voler vedere perfino oltre le pagine husserliane.” (dall’Introduzione)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Estetica

eBook di filosofia: José María Ariso (a cura), Augmented Reality. Reflections on Its Contribution to Knowledge Formation

Augmented reality

José María Ariso (a cura), Augmented Reality. Reflections on Its Contribution to Knowledge Formation

“There is at present no publication specifically dedicated to analyzing the philosophical implications of augmented reality, especially regarding knowledge formation, which constitutes a fundamental trait of knowledge society. That is why this volume includes an analysis of the applications and implications of augmented reality. While applications cover diverse fields like psychopathology and education, implications concern issues as diverse as negative knowledge, group cognition, the internet of things, and ontological issues, among others. In this way, it is intended not only to generate answers, but also, to draw attention to new problems that arise with the diffusion of augmented reality. In order to contemplate these problems from diverse perspectives, the auhors are from a variety of fields – philosophy, computer sciencess, education, psychology, and many more. Accordingly, the volume offers varied and interesting contributions which are of interest to professionals from multiple disciplines.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Epistemologia

eBook di filosofia: L. Floridi, La filosofia dell’informazione e i suoi problemi

coding

Luciano Floridi, La filosofia dell’informazione e i suoi problemi

“FI [Filosofia dell’Informazione] è una nuova disciplina filosofica, che riguarda l’indagine critica della natura concettuale e dei principi  basilari dell’informazione, incluse le sue dinamiche (specialmente la computazione in senso algoritmico e il flusso di informazioni), il suo utilizzo e le sue scienze, e l’elaborazione di metodologie teoretico-informazionali e computazionali applicabili ai problemi filosofici.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea