eBook di filosofia: Aristotele, La Metafisica

Aristotle-Raphael

Aristotele, La Metafisica

” In Aristotele, è la dottrina, da lui chiamata «filosofia prima» (πρώτη ϕιλοσοϕία) e definita come teoria dell’«ente in quanto ente» (ὂν ὄν, ens qua ens), che studia la realtà considerata in quei soli caratteri universalissimi che la fanno esser tale, ed esclusi quei caratteri specifici che le conferiscono la natura di realtà determinata, oggetto di una scienza particolare; è intrinseco, nel concetto di questa distinzione, che la conoscenza teoretica della realtà ha carattere di conoscenza assoluta, rispetto alla relatività di tutte le altre. Successivamente, nella storia del pensiero, la metafisica si presenta a volte (nei sistemi filosofici realistici o oggettivistici) come ontologia, o teoria dell’essere, a volte invece (nei sistemi idealistici o soggettivistici) viene a identificarsi con la psicologia o con la gnoseologia o con la logica o con la dialettica, o anche, talora, con l’etica. Per ciò che riguarda il nome di metafisica, esso non è stato coniato da Aristotele, ma è dovuto a un fatto estrinseco: nella edizione degli scritti aristotelici curata nel 1° sec. d. C. da Andronico di Rodi le trattazioni concernenti i problemi più universali della filosofia furono collocate dopo quelle relative agli aspetti e alle leggi della natura; e poiché queste ultime furono raccolte sotto il titolo complessivo di τὰ ϕυσικά («le trattazioni concernenti la natura»), quelle furono dette τὰ μετὰ τὰ ϕυσικά (cioè «le trattazioni che seguono a quelle circa la natura»); il μετά, che inizialmente voleva indicare soltanto la successione di un gruppo di scritti a un altro, ricevette poi, in base al carattere intrinseco dell’opera aristotelica, una interpretazione diversa, come se volesse esprimere un giudizio di superiorità e di trascendenza delle realtà studiate nella metafisica rispetto a quelle trattate nella fisica, e il termine divenne, da titolo di un’opera, nome comune di una parte della filosofia, mutando anche il genere, da neutro plur. (con cui il lat. metaphysica appare in Boezio) a femm. sing., come s’incontra nella versione di Averroè e rimane poi nella terminologia scolastica medievale.”

tratto da http://www.treccani.it

 

 

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia antica

eBook di filosofia: G. Varouxakis e M. Philp (a cura di), Happiness and Utility

Hapiness

Georgios Varouxakis e Mark Philp (a cura di),  Happiness and Utility. Essays Presented to Frederick Rosen

“Happiness and Utility brings together experts on utilitarianism to explore the concept of happiness within the utilitarian tradition, situating it in earlier eighteenth-century thinkers and working through some of its developments at the end of the nineteenth and beginning of the twentieth centuries. Drawing on a range of philosophical and historical approaches to the study of the central idea of utilitarianism, the chapters provide a rich set of insights into a founding component of ethics and modern political and economic thought, as well as political and economic practice. In doing so, the chapters examine the multiple dimensions of utilitarianism and the contested interpretations of this standard for judgement in morality and public policy. The chapters are written in celebration of the career of Professor Frederick Rosen. They follow his work by concentrating on Bentham and the two Mills, and by the subtleties and sophistication of their understanding of one of the most alluring but elusive ideas of modern times. The volume will be of interest not only to admirers of Rosen but to academics and postgraduate students in disciplines such as Philosophy, Political Theory, History of Political Thought, Legal Theory and Legal History.

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia morale

Medieval Feminist Forum: una rivista online di gender studies in ambito medievale

donne Medioevo

Medieval Feminist Forum: A Journal of Gender and Sexuality è una rivista online interdisciplinare di gender studies in ambito medievale.

È inoltre il periodico della Society for Medieval Feminist Scholarship (SMFS) che promuove studi e ricerche dalla tarda antichità (500 d.C.) fino al 1500.

I numeri sono open dal secondo anno dopo quello di pubblicazione.

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia medievale, Periodici

Le schede di approfondimento del “Museo della Filosofia”

Museo della Filosofia

Nel sito del Museo della Filosofia potete trovare le schede di approfondimento presenti nelle prime due sale del Museo stesso. Si tratta di materiale messo a disposizione dei visitatori che si propone di suggerire sviluppi ulteriori sulle tematiche toccate nell’allestimento.

Nella prima stanza, che ha un carattere più generale e un più accentuato taglio teorico, la riflessione si lega all’esperienza perché il visitatore è invitato ad affiancare alla lettura di testi sollecitazioni di carattere estetico e visivo, che si propongono, per così dire, di disporlo nel­la giusta atmosfera intellettuale. È in questa luce che vanno lette le immagini di labirinti, i giochi.

Nella seconda stanza la dimensione esperien­ziale assume una piega più apertamente interatti­va, e accanto ai testi vi sono vere e proprie situa­zioni sperimentali, giochi e letture che chiedono una risposta dinamica da parte del pubblico. Lo sforzo iniziale dovrebbe essere dunque ripagato da un coinvolgimento crescente e – perché no? – da un crescente divertimento.

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: H. Salazar (a cura di), Introduction to Philosophy: Philosophy of Mind

Introduction

Heather Salazar (a cura di), Introduction to Philosophy: Philosophy of Mind

“Introduction to Philosophy: Philosophy of Mind surveys the central themes in philosophy of mind and places them in a historical and contemporary context intended to engage first-time readers in the field. It focuses on debates about the status and character of the mind and its seemingly subjective nature in an apparently more objective world.”

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, eBook di Filosofia, Filosofia della mente

Journal of Academic Writing: una rivista online dedicata alla scrittura accademica

Journal of Academic

Il Journal of Academic Writing è una rivista internazionale online peer-reviewed dedicata all’insegnamento della scrittura accademica in Europa.

“Published by the European Association for the Teaching of Academic Writing (EATAW), the Journal of Academic Writing is relevant to teachers, scholars, and program managers across disciplines and across the world who are interested in conducting, debating and learning from research into best practices in the teaching of writing.”

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, Periodici

eBook di filosofia: E. Cucinotta, Produzione poetica e storia nella prassi e nella teoria greca di età classica

Cucinotta

Emilia Cucinotta, Produzione poetica e storia nella prassi e nella teoria greca di età classica

“Nella Poetica, Aristotele ammette la storia tra i temi possibili per la poesia a condizione che il poeta raggiunga il piano dell’universale narrando eventi che rispettino le norme dell’eikos e dell’anankaion. Con l’alterazione della storia di Atene nel Menesseno e il poema di Solone su Atlantide nel Crizia Platone precorre la riflessione di Aristotele e riserva al racconto storico un ruolo centrale per la paideia dei cittadini. Nel V secolo, la poesia greca d’argomento storico, dai Persiani di Eschilo ai Persiani di Timoteo, anticipa nella prassi i temi che Platone e Aristotele svilupperanno sul piano teorico: l’intreccio tra il particolare della storia e l’universale della poesia, i modelli per la mimesis, l’adesione del destinatario tra eleos, phobos e geloion.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia antica, Filosofia della letteratura

eBook di filosofia: R. Pavoni, Gli sguardi degli altri. Filmare il paesaggio urbano come esperienza multi-culturale e multi-identitaria

gli sguardi

Raffaele Pavoni, Gli sguardi degli altri. Filmare il paesaggio urbano come esperienza multi-culturale e multi-identitaria

“Lo sguardo dell’esule è sempre plurale e in grado non solo di cogliere, ma anche di promuovere le diverse dimensioni della cultura: un evento, un paesaggio, un’attività umana si dispiegano infatti davanti al suo sguardo sempre sullo sfondo del ricordo di un ambiente diverso, lontano nel tempo. La prima edizione dell’iniziativa Filmare l’Alterità, realizzata dal Dipartimento SAGAS dell’Università di Firenze, è nata con un obiettivo ben chiaro: provare a rappresentare tale sguardo, attraverso i dispositivi mobili e le immagini in movimento. Ciò che abbiamo chiesto di fare ai cittadini stranieri residenti a Firenze e comuni limitrofi è stato di raccontarci non la loro vita, bensì la nostra, e di farlo a partire dal paesaggio urbano.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Estetica, Filosofia contemporanea

Diciottesimo Secolo. Rivista della Società Italiana di Studi sul Secolo XVIII: una rivista online sul Settecento

Diciottesimo secolo

Diciottesimo Secolo è la rivista della Società Italiana di Studi sul Secolo XVIII (SISSD) che pubblica articoli e saggi sul Settecento in una prospettiva multidisciplinare.

“It is committed to hosting critical debates covering a full range of eighteenth century subjects: from literature to history, from law to religion, from philosophy to science, from anthropology to the fine arts, from linguistics to ethics, from theatre to music. It is also intended as an instrument for providing updated information about current Italian research in eighteenth-century studies.”

1 Commento

Archiviato in Filosofia moderna, Periodici

eBook di filosofia: A. Brusadin, Wittgenstein e Hanslick. Per una valutazione del formalismo musicale

Wittgenstein2     Hanslick3

Alessandra Brusadin, Wittgenstein e Hanslick. Per una valutazione del formalismo musicale

Tesi di dottorato discussa presso l’Università di Padova (2013)

“Obiettivo del presente lavoro è offrire una valutazione del formalismo musicale, così come è stato concepito da Eduard Hanslick nel Bello musicale, a partire dalle riflessioni sull’estetica e sulla musica di Ludwig Wittgenstein. Dopo una breve ricostruzione della storia del concetto di musica assoluta e del contesto storico-estetico in cui questo ha avuto origine – vale a dire l’estetica romantica della musica, rappresentata ai suoi esordi da autori come Wilhelm Heinrich Wackenroder, E. T. A. Hoffmann e Arthur Schopenhauer – viene proposta una definizione di formalismo in linea con le tesi contenute nel trattato di Hanslick. A partire da questa formulazione viene avviato un confronto fra la visione della musica hanslickiana e le riflessioni sulla musica e, in generale, sull’estetica di Wittgenstein, con riguardo tanto agli scritti della prima fase della produzione del filosofo – in particolare il Tractatus logico-philosophicus – quanto agli scritti della seconda fase – nello specifico le Ricerche filosofiche e le Lezioni sull’estetica. Le considerazioni sulle corrispondenze e divergenze che si possono scorgere fra il pensiero di Hanslick e quello di Wittgenstein aprono la discussione a una valutazione della plausibilità della dicotomia formalismo-antiformalismo e, in particolare, a una riflessione sulla direzione verso la quale l’estetica dovrebbe tendere per essere un momento di effettiva comprensione delle opere d’arte e del nostro rapporto con esse.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Estetica, Filosofia contemporanea, Filosofia della musica, Tesi