Ultime lettere dei condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana

Ultime lettere dei condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana è la banca-dati curata dall’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia (INSMLI) che permette di ricercare e visualizzare ad oggi 684 lettere di condannati e deportati della Resistenza scritte tra il 1941 e il 1945 da 512 condannati e deportati. Vi sono stati pubblicati acnhe 50 testamenti spirituali scritti da 44 persone. Di queste persone sono state finora pubblicate 335 foto anagrafiche e 280 lettere autografe. La banca-dati attinge ai fondi archivistici donati all’Istituto Nazionale per il Movimento di Liberazione in Italia da Piero Malvezzi tra il 1985 e il 1986 e da Mimmo Franzinelli nel 2005. Quest’ultimo corpus documentario raccoglie i risultati delle ricerche, versate o messe a disposizione dell’INSMLI, condotte da Enrica Cavina, Paolo Ferrari, Manuela Lanari, Bruno Maida e Chiara Saonara, realizzate nell’ambito del progetto proposto e coordinato da Mimmo Franzinelli.

L’archivio “virtuale” pubblica non solo le lettere pubblicate nelle diverse edizioni delle Lettere dei condannati a morte della Resistenza italiana di P. Malvezzi e di G. Pirelli, ma anche le lettere, presenti nel fondo, che non avevano trovato spazio in quelle edizioni. L’archivio “virtuale” pubblica anche lettere che si trovano in altri fondi pervenuti all’Istituto Nazionale.
Con la rinnovata ricerca coordinata da Franzinelli, con il lavoro svolto sul territorio dagli Istituti INSMLI e per iniziativa di familiari e associazioni è stato possibile rintracciare di recente qualche nuova lettera autografa. Talvolta si trattava di lettere già note al pubblico in precedenti e diverse edizioni. In questi casi è stato pubblicato l’autografo e non la trascrizione o il facsimile. Le differenze testuali sono segnalate nelle “Note al documento” che accompagnano ciascuna lettera.

Di seguito riportiamo alcune considerazioni su quello che emerge da queste preziose risorse documentarie:

“[…] Gli autografi a nostra disposizione sono rari: o sono rimasti presso le famiglie, o dobbiamo la conservazione dei testi solo alla registrazione o copia pietosa di un assistente spirituale. Il che ci dice da un lato quanto sia precaria la certezza dei riferimenti testuali, quando fin dall’inizio si può supporre un intervento esterno, mirante ad accrescere il valore consolatorio ed esemplare del messaggio, e ad espungerne le eventuali espressioni d’ira e di rancore. Dall’altro canto appare evidente quanta ricerca sia necessaria per recuperare i manoscritti originali.
Il secondo aspetto che si può cogliere è la distribuzione geografica ineguale delle lettere: preponderante risulta l’area di nord-ovest, dove certo la Resistenza durò a lungo e subì gravi perdite. Ma solo una particolare ferocia repressiva, negatrice anche di concessioni minime ai morituri, può spiegare la quasi totale assenza di lettere scritte dall’area veneta. Diverso problema sembra essere invece quello dell’area meridionale. Qui si può pensare che la difficoltà delle comunicazioni abbia pesato durante la guerra sul destino dei messaggi che possono essere stati inviati da qualcuno fra le migliaia di caduti originari del Sud e delle Isole, e che una rinnovata campagna di ricerche riporti alla luce una documentazione troppo dispersa per poter essere reperita in tempi brevi. L’edizione completa delle lettere sarà dunque un lavoro lungo, un traguardo ideale al quale ci si può solo avvicinare incrementando via via di qualche scheda il nostro archivio virtuale, ma già ora questa raccolta viene ad aggiungere una notevole ricchezza d’informazioni ad altre fonti documentali trattate informaticamente e disponibili on line, che permettono ormai l’applicazione di metodi sociologici e antropologici allo studio della Resistenza”.

Lascia un commento

Archiviato in Anniversari

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...