Il gioco del pensiero: un approccio ludico alla didattica della filosofia

index

Il gioco del pensiero è il sito creato da  Philosophia ludens, il laboratorio di di didattica della filosofia promosso da ricercatori dell’Università di Bari e da docenti liceali. Le proposte di Philosophia ludens sono pensate come supporto per i docenti che vogliano sperimentare in classe una didattica di tipo ludico-creativo. Si tratta di strumenti che usati insieme (e non in alternativa) a quelli tradizionali (lezione frontale, interrogazione, studio del manuale, lettura di classici, ecc.), consentono di creare dei percorsi curricolari con dei giochi di filosofia. I giochi sono presentati come gare (tra gli studenti di una classe, divisi in squadre), pensate per vivere in maniera divertente (ma anche rigorosa) il dialogo con i pensatori del passato, con le loro proposte e letture della vita, con i loro scritti.

Al momento (5/12/2018) il sito non è attivo ma è presente online la proposta per le scuole.

“Il gioco filosofico, per dirla con Gadamer, è innanzitutto un gioco delle parti, in cui la “trasmutazione” nel pensiero di un altro (nel pensiero di Talete, di Anassimandro, di Platone, ecc.), nella misura in cui la si vive come tentativo di appropriarsi fino in fondo del pensiero di quell’Autore (tanto da vedere il mondo con i suoi occhi, con le sue categorie), è partecipazione alla sua filosofia (non solo conoscenza teorica, ma coinvolgimento ‘patico’ nell’esperienza di vita proposta). E dunque è un “arricchimento d’essere”, è una prospettiva in più, a partire dalla quale vedere la realtà. Per cui, dopo l’incontro con Talete, si avrà un modo totalmente nuovo di vedere l’acqua; dopo l’incontro con Anassimandro, si avrà un modo del tutto nuovo di percepire i contrari e i contrasti (nel mondo e nella vita), e, dopo l’incontro con Platone, si avrà un modo del tutto diverso di considerare le caverne, le catene, la ricerca della luce, e così via.

In quest’ottica, i giochi di filosofia, accanto e oltre l’obiettivo di verifica e/o approfondimento degli argomenti, hanno sempre come sfondo l’obiettivo di aiutare gli studenti ad entrare nel mondo del filosofo preso in esame, e di ‘trasformarsi’ nella sua forma“.

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Bibliografie, Didattica della filosofia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.