eBook di filosofia: M. Murgiano, Un linguaggio in azione. Una riflessione semiotica sull’iconicità nelle lingue dei segni

lingua-dei-segni-lis

Margherita Murgiano, Un linguaggio in azione. Una riflessione semiotica sull’iconicità nelle lingue dei segni

Tesi di dottorato. Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Dottorato di ricerca in Semiotica, 29 Ciclo (2017).

“Il presente lavoro cerca di restituire una visione delle lingue dei Segni, in particolare dell’iconicità che caratterizza questi linguaggi, mediante un approccio semiotico e insieme filosofico che si distacca dall’impostazione che la tradizione linguistica ha costruito su di essi. Attraverso l’atteggiamento assunto si intende anzitutto analizzare le peculiarità di questi sistemi senza ricondurle forzatamente a un modello verbale costituito sulle lingue parlate. Partendo da analisi sviluppate da autori come Tommaso Russo e Frederik Stjernfelt, le caratteristiche espressive di queste lingue verranno descritte facendo leva sul carattere operazionale della nozione di icona proposta da Peirce, presentando in questo modo l’iconicità che le contraddistingue come uno strumento linguistico funzionale e perfettamente integrato con la loro arbitrarietà. Sulla base di queste premesse, il lavoro intende collocare più correttamente queste lingue all’interno del dibattito, oggigiorno al centro delle Humanities, sul rapporto stesso tra linguaggio, pensiero ed esperienza. Rispetto a esso, ci si posizionerà cercando di abbandonare antichi dualismi e visioni riduzionistiche, descrivendo tale rapporto nei termini di una relazione dinamica e circolare tra i meccanismi di significazione e l’essere-in-situazione da cui essi emergono. Per queste ragioni, la tesi approfondisce più specificatamente le proprietà di quella che la recente letteratura ha definito come action-based iconicity. Tramite essa il segnante articola una raffigurazione della realtà esplicitando le azioni che compie su di essa, rimettendo per così dire in atto, sul piano della rappresentazione linguistica, gli abiti di azione che lo relazionano a un oggetto. Una fondamentale nozione, questa, appartenente alla semiotica e al pragmatismo di Peirce, che come si sosterrà offrono un utile frame teorico in grado non solo di descrivere le caratteristiche di questo fenomeno, ma di rendere conto della corrente necessità degli studi di riconfigurare il ruolo dell’azione, dei suoi prodotti e del contesto in cui essa si realizza.”

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia del linguaggio, Semiotica, Tesi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.