Archivi categoria: Didattica della filosofia

Le schede di approfondimento del “Museo della Filosofia”

Museo della Filosofia

Nel sito del Museo della Filosofia potete trovare le schede di approfondimento presenti nelle prime due sale del Museo stesso. Si tratta di materiale messo a disposizione dei visitatori che si propone di suggerire sviluppi ulteriori sulle tematiche toccate nell’allestimento.

Nella prima stanza, che ha un carattere più generale e un più accentuato taglio teorico, la riflessione si lega all’esperienza perché il visitatore è invitato ad affiancare alla lettura di testi sollecitazioni di carattere estetico e visivo, che si propongono, per così dire, di disporlo nel­la giusta atmosfera intellettuale. È in questa luce che vanno lette le immagini di labirinti, i giochi.

Nella seconda stanza la dimensione esperien­ziale assume una piega più apertamente interatti­va, e accanto ai testi vi sono vere e proprie situa­zioni sperimentali, giochi e letture che chiedono una risposta dinamica da parte del pubblico. Lo sforzo iniziale dovrebbe essere dunque ripagato da un coinvolgimento crescente e – perché no? – da un crescente divertimento.

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: H. Salazar (a cura di), Introduction to Philosophy: Philosophy of Mind

Introduction

Heather Salazar (a cura di), Introduction to Philosophy: Philosophy of Mind

“Introduction to Philosophy: Philosophy of Mind surveys the central themes in philosophy of mind and places them in a historical and contemporary context intended to engage first-time readers in the field. It focuses on debates about the status and character of the mind and its seemingly subjective nature in an apparently more objective world.”

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, eBook di Filosofia, Filosofia della mente

Journal of Academic Writing: una rivista online dedicata alla scrittura accademica

Journal of Academic

Il Journal of Academic Writing è una rivista internazionale online peer-reviewed dedicata all’insegnamento della scrittura accademica in Europa.

“Published by the European Association for the Teaching of Academic Writing (EATAW), the Journal of Academic Writing is relevant to teachers, scholars, and program managers across disciplines and across the world who are interested in conducting, debating and learning from research into best practices in the teaching of writing.”

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, Periodici

Il Museo della Filosofia: il sito web

logo-mdf

É disponibile online il sito del Museo della Filosofia che sarà presentato ufficialmente il 5 novembre  in via Festa del Perdono 7, nella Sala di rappresentanza del Rettorato.

Alla presentazione parteciperanno Elio Franzini, Rettore dell’Università degli Studi di Milano, Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano, Luca Bianchi, Direttore del Dipartimento di Filosofia “Piero Martinetti”, e il gruppo promotore di questa iniziativa (Paolo Spinicci, Chiara Cappelletto, Clotilde Calabi e Anna Ichino).

“Nelle grandi città esistono musei di ogni gene­re. […] Ma della filosofia in generale sembra che ci si sia dimenticati. È una lacuna da colmare […]. Proprio come acca­de nella tradizione consolidata dei musei della scienza, un Museo della filosofia deve dimostrare che è possibile comprendere gli argomenti e le teorie filosofiche attraverso una prassi interat­tiva che si avvalga di esperimenti, di giochi, di simulazioni, di video, oltre che di brevi, sem­plici testi. Qualcuno forse arriccerà il naso, nel timore che il richiamo alla semplicità e alla dimensione ludica siano un segno del fatto che si è disposti a correre il rischio della banalizzazione. Ma non è così. Al contrario, siamo convinti che la filosofia sia in sé stessa una cosa talmente seria e profon­da da non avere alcun bisogno di doversi raccon­tare in forme paludate e seriose. Nella Lettera sul fanatismo Lord Shaftesbury diceva che l’eccesso di serietà è l’anticamera dell’impostura, e in fondo aveva ragione.”

Nel sito trovate informazioni dettagliate (anche pratiche per le visite) sulle sale del Museo e sulle pubblicazioni del Museo. Saranno inoltre presto caricati i materiali e la rassegna fotografica.

Ecco una descrizione delle prime due sale del Museo:

“Nella prima stanza, che ha un carattere più generale e un più accentuato taglio teorico, la riflessione si lega all’esperienza perché il visitatore è invitato ad affiancare alla lettura di testi sollecitazioni di carattere estetico e visivo, che si propongono, per così dire, di disporlo nel­la giusta atmosfera intellettuale. È in questa luce che vanno lette le immagini di labirinti, i giochi.

Nella seconda stanza la dimensione esperien­ziale assume una piega più apertamente interatti­va, e accanto ai testi vi sono vere e proprie situa­zioni sperimentali, giochi e letture che chiedono una risposta dinamica da parte del pubblico. Lo sforzo iniziale dovrebbe essere dunque ripagato da un coinvolgimento crescente e – perché no? – da un crescente divertimento.”

Alle 17.00 del 5 novembre verrà inaugurata anche una seconda esposizione nella Ghiacciaia, attuale sede della Biblioteca di Filosofia: “Il museo che verrà”. A questa seconda mostra spetta il compito di gettare uno sguardo progettuale sulle forme che un museo della filosofia dovrebbe assumere. Gli orari di apertura sono gli stessi della Biblioteca di Filosofia (lunedì- giovedì: 09.00-17.45. venerdì: 09.00-16.00).

“Il museo che verrà è un quaderno di appunti, aperto nell’antica Ghiacciaia intorno a cui sorge la Biblioteca di Filosofia dell’Università degli Studi di Milano. Realizzato in una forma essenziale e grazie al contributo degli studenti della Laurea magistrale, “Il Museo che verrà” si pone un compito impegnativo: vuole trasformare un desiderio in un progetto, invitandoci a gettare uno sguardo sulle stanze che un futuro Museo della Filosofia dovrebbe ospitare. Ci invita ad aprire le porte che danno su tre differenti stanze – la Stanza della Storia della filosofia, la Stanza della Filosofia della scienza e la Stanza della Filosofia dell’Arte – per consentirci di dare un’occhiata a quel che esse racchiudono, un po’ come accade quando in una pinacoteca si guardano i quadri di una sala cui, per qualche motivo, non si può accedere. Il Museo che verrà non è dunque, in senso stretto, una mostra, anche se mostra molte cose interessanti: è lo schizzo programmatico di qualcosa che intendiamo realizzare.”

A “Il Museo che verrà” faranno eco le lezioni brevissime di 15 minuti esatti. Il luogo e l’orario delle lezioni del Quarto d’ora accademico sono indicati nel sito.

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Biblioteca di Filosofia, Didattica della filosofia

Ancient Philosophical Timeline (A.P.T.): la linea del tempo dedicata alla filosofia antica

ancient philosophy

Ancient Philosophical Timeline (A.P.T.) è  l’interessante linea del tempo di filosofia antica (dai Presocratici alla fine dell’età antica).

Al momento è in “versione beta” e presto saranno aggiunte linee del tempo di altre tradizioni filosofiche.

Le informazioni storiche sono corredate da video  e da altro materiale didattico. I pensatori vengono “inseriti” nella linea non in base all’anno di nascita ma rispetto a quello di inizio dell’attività filosofica.

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, Filosofia antica

eBook di filosofia: P. Spinicci, Percezioni ingannevoli

Steinberg

Paolo Spinicci, Percezioni ingannevoli

Dispensa Corso a.a. 2004/2005

“Queste lezioni vogliono cercare di far luce su alcuni aspetti della grammatica della percezione, muovendo da un’esperienza particolare: l’esperienza degli inganni percettivi. Così, nella prima parte del testo, si cerca di elaborare una critica complessiva del rappresentazionalismo che appare da un lato come una falsa risposta al problema delle illusioni percettive, dall’altro come il frutto di una confusione tra l’analisi della dimensione cognitiva dell’esperienza e la spiegazione delle dinamiche reali che sono alla base degli eventi percettivi. Nella seconda parte del testo, anche grazie ad una lettura approfondita delle prime pagine di Empirismo e filosofia della mente di Sellars, viene discussa e rifiutata una concezione dell’esperienza che dimentica la differenza tra sensazione e conoscenza. Infine, nella terza parte, il rifiuto dell’analogia che interpreta la percezione come se constasse di immagini offre lo spunto per una ampia discussione di quelle raffigurazioni che si prefiggono di ingannare lo spettatore: i trompe l’oeil. “

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea, Uncategorized

Didattica della Filosofia: la nuova pagina del blog dedicata alla didattica

Hegel1

É online la nuova sezione del blog dedicata alla Didattica della Filosofia. Nella pagina troverete alcune risorse utili per la didattica. L’elenco non è esaustivo ma vuole essere un punto di partenza. Queste sono le macroaree che abbiamo scelto:

  • Riviste online di didattica
  • Riviste online di Filosofia per/con bambini
  • Portali e aggregatori di riviste online
  • Indici online di riviste
  • Software per gestire ultime uscite di riviste
  • Enciclopedie filosofiche online
  • Bibliografie online
  • Biblioteche digitali online (testi fuori copyright)
  • Ebook free open access (testi pubblicati da enti di ricerca)
  • Tesi online
  • Film e filosofia (liste)
  • Software
  • Associazioni e Società filosofiche

Si tratta di un work in progress: sono benvenute le vostre segnalazioni.

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, Linkografia

eBook di filosofia: L. Mori, I Presocratici alle elementari. Filosofia con i bambini nella scuola primaria

bambini

Luca Mori, I Presocratici alle elementari. Filosofia con i bambini nella scuola primaria

Una conversazione in gruppo diventa filosofica per il metodo con cui si procede, che deve permettere di sostare ed avanzare in quella tensione alla ricerca che la stessa etimologia del termine “filosofia” ci consegna, indicando un desiderio di sapere ciò che ancora non si sa. Ad alimentare la conversazione è la meraviglia che suscitano certi interrogativi su noi stessi e sul mondo: il fatto che tali interrogativi siano inconsueti e “difficili”, perché riguardano cose che solitamente non si trovano sui libri di testo, è un aspetto cruciale dell’esperienza, in quanto la domanda difficile e imprevista ci porta alla soglia tra ciò che già si è pensato e ciò che ancora non si è pensato. Ci porta, insomma, ai confini del nostro “pensato”, del già detto e del già sentito, invitandoci a pensare di più o diversamente, a cambiare prospettiva, a fare ipotesi e tracciare connessioni tra ciò che si presume di sapere e ciò che ancora non si sa. Così facendo, peraltro, ci si può accorgere che non si sa così bene – o che non si riesce a dirlo  – proprio ciò che si pensava di sapere: mentre ciò che appare inizialmente “strano” o “enigmatico” si chiarisce nel gioco della conversazione, ciò che era “familiare” può apparire strano, manifestando aspetti non considerati prima.

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, eBook di Filosofia, Filosofia per bambini

eBook di filosofia: Philosophy for Global Learning tried and tested stimuli

p4c

 

Il testo è una risorsa flessibile e pratica di filosofia per bambini pensata per gli  insegnanti ed è frutto del Global Schools Project che ha come finalità il rafforzamento dell’apprendimento nelle scuole elementari.

There are three sections to the book:

  • Green – Introductions and Information
  • Blue – The P4C Session
  • Orange – Resources Used in the Sessions
The green section introduces the project and explains how and why it came about. There is also an introduction to Philosophy for Children and Global Learning. Following this are information pages about the 8 key concepts of Global Learning and how to question your children’s knowledge in each area plus a guide to using the 4 different ways of thinking that develop through P4C.
The blue section contains an introduction to a P4C session and the format used. Each part of the session has then been divided up in the book to allow you to pick and choose the activities and stimulus you wish to use. All of the stimuli have a global theme linked to one of the following: Global Citizenship, Human Rights, Social Justice, Conflict Resolution, Diversity, Sustainable Development, Interdependence, Values and Perceptions.
The orange section contains all the resources you will need for various activities and stimuli used in the sessions. Their requirement is indicated where you see this: Resource and will have a page number next to it

 

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, eBook di Filosofia, Filosofia per bambini

The Journal of Didactics of Philosophy: una rivista online dedicata alla didattica della filosofia

filosofia

The Journal of Didactics of Philosophy è una rivista online accademica dedicata all’insegnamento e all’apprendimento della filosofia, soprattutto in relazione agli studenti di scuola superiore. Vengono pubblicate anche recensioni di libri, manuali e report nazionali sull’argomento.

” It is an aim of the journal to promote the dialogue among researchers and practising teachers across the world. […]

We welcome work with a philosophical or normative approach as well as reports of results from empirical qualitative and quantitative research.”

 

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, Periodici