Archivi categoria: Filosofia contemporanea

Archivio Nicolao Merker: biografia, bibliografia e testi online

Nicolao Merker

L’ Archivio Nicolao Merker è il sito dell’Università La Sapienza dedicato a Nicolao Merker docente di Storia della Filosofia moderna presso l’Ateneo romano dal 1974 fino al 2006.

Il sito contiente la biografia del filosofo, una sua bibliografia completa e rende accessibili i testi dei suoi libri ormai fuori commercio.

Lascia un commento

Archiviato in Bibliografie, Biografie, eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea, Filosofia moderna

Prometeus Filosofia: una rivista online di filosofia

logo Prometeus

Prometeus Filosofia è una rivista online dei Gruppi di ricerca “Viva Vox” e della Cattedra UNESCO Archai che pubblica articoli, saggi di filosofia, recensioni, note di ricerca e resoconti di di esperienze in lingua portoghese, spagnola e inglese.

La rivista è rivolta a studenti e laureati in filosofia.

1 Commento

Archiviato in Filosofia antica, Filosofia contemporanea, Filosofia medievale, Filosofia moderna, Periodici

eBook di filosofia: Celebrating the Life and Work of J. H. van den Berg

JHvandenBerg

Celebrating the Life and Work of J. H. van den Berg (numero speciale della rivista Janus Head)

“Jan Hendrik van den Berg has been especially conscious of the historical and cultural embeddedness of phenomenological psychology. In fact, he was far ahead of the later postmodern critique of the dangers of foundationalism, essentialism, and historical and cultural universalism. He argues that the very project of all phenomenology is contextualized by limits of language, culture, time, and place. According to van den Berg, phenomenological psychology does not claim to have found a universally valid approach to human phenomena; rather, it is always self-conscious of its anthropological starting point. Van den Berg became especially known for the development and application of a historical phenomenological approach that he termed the metabletical method. Metabletica is a word derived from the Greek meaning “to change.” His book Metabletica: Principles of a Historical Psychology (published in English in 1961 as The Changing Nature of Man) describes the changing relation between adults and children many years before a similar work by the French historian Philipe Ariès. For example, Van den Berg describes the process of the infantilization of adulthood and the appearance of puberty as a historial and cultural phenomenon. The special feature of the metabletical method is that it approaches its object of study not diachronically, as development through time, but synchronically, from within a meaningful constitution of relations among different events during the same shared period. For example, in Leven en Meervoud (1963) (published in English in 1974 as Divided Existence), he provides a concrete portrayal and a surprisingly early postmodern interpretation of the development of the human psyche by connecting it with a variety of simultaneous developments in the surrounding culture, showing how the sense of self-identity is increasingly fragmented, divided, and determined by externals.” (tratto da Phenomenology Online)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea, Psicologia

Republics of Letters. A journal for the Study of Knowledge, Politics, and Arts

Repubblics of Letters

Republics of Letters è la rivista online della Division of Literatures, Cultures, and Languages (DLCL) della Stanford University dedicata allo studio della conoscenza, della politica e delle arti dall’antichità ai giorni nostri con una particolare attenzione alla prima età moderna.

I numeri sono tematici ma vengono raccolti contributi a tema anche dopo la pubblicazione online del fascicolo.

 

1 Commento

Archiviato in Filosofia antica, Filosofia contemporanea, Filosofia medievale, Filosofia moderna, Periodici

eBook di filosofia: P. Singer, La sofferenza degli animali

Australian philosopher Peter Singer poses for an portrait at Yale University Press office in London

Peter Singer, La sofferenza degli animali (tratto da Liberazione animale)

“Pur appartenendo alla tradizione analitica, ne ha fortemente ridimensionato l’orientamento metaetico, proponendo in sua vece il recupero di un’etica normativa entro cui difendere valori eticamente vincolanti. In una prospettiva utilitaristica ha discusso problemi centrali quali l’eutanasia, l’aborto e il razzismo verso gli animali (in base al quale gli animali sarebbero privi di diritti in quanto inferiori agli uomini).” (tratto da Treccani.it)

1 Commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Etica, Filosofia ambientale, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: F. C. Brentano, Psychologie vom empirischen Standpunkt

Brentano

Franz Clemens Brentano, Psychologie vom empirischen Standpunkt

“n contrapposizione all’impostazione kantiana, B. riprende suggestioni aristoteliche e scolastiche, criticando inoltre varie dottrine del positivismo inglese di quel tempo. Nella sua opera principale, Psychologie vom empirischen Standpunkt (2a ed. 1924; trad. it. Psicologia dal punto di vista empirico), B. traccia le linee di una psicologia descrittiva come teoria dei fenomeni psichici, distinta da una psicologia genetica e contrapposta alla scienza naturale, scienza dei fenomeni fisici. La caratteristica fondamentale del fenomeno psichico è la sua intenzionalità (➔) (concetto che B. riprende dalla scolastica), come direzione a un oggetto, inteso, nella dottrina più matura (cui si connette altresì una critica del linguaggio), come reale o cosa. In base al diverso modo di riferirsi all’oggetto B. distingue tra classi di fenomeni psichici: rappresentazioni, giudizi e relazioni affettive (o fenomeni di odio-amore), sostenendo inoltre l’esistenza di una percezione interiore nettamente distinta dalla cosiddetta osservazione interiore. La teoria della verità, in corrispondenza alle posizioni assunte da B. riguardo alla natura del giudizio, diviene teoria dell’evidenza. Importanti gli studi storici su Aristotele. Grande influenza esercitarono le sue dottrine sullo sviluppo della filosofia fenomenologica (Husserl, Stumpf), e su altri pensatori posteriori come Meinong. Altre opere: Vom Ursprung sittlicher Erkenntnis (1889, 2a ed. 1921; trad. it. Sull’origine della conoscenza morale); Die vier Phasen der Philosophie und ihr augenblicklicher Stand (1895, 2a ed. 1926); Von der klassifikation der psychischen Phänomene (1911, 2a ed. 1925).” (tratto da Treccani.it)

 

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: J. G. Fichte, The vocation of man

Fichte

Johann Gottlieb Fichte,  The vocation of man

” Con il 1800, anno di pubblicazione di Die Bestimmung des Menschen (trad. it. La missione dell’uomo) si fa iniziare una nuova fase della speculazione di Fichte. In essa ritroviamo tutti gli elementi della precedente, ma con un mutamento di accenti e di toni. L’io puro diventa una sorta di assoluto, al di sopra dell’io finito; certamente è pur sempre l’io finito che rivela e realizza questo assoluto, ma è l’assoluto che è il primo, e la libertà, il sapere dei singoli gli sono subordinati. Fichte indulge a motivi religiosi, come quello della grazia o dell’aspirazione all’eterno, ripercorrendo itinerari neoplatonici; i vecchi motivi della sua filosofia continuano tuttavia a vivere, ma all’interno di questo nuovo quadro. Ciò è caratteristico del pensiero politico, i cui temi restano i medesimi, solo che Fichte sovrappone a essi una funzione pedagogica (e autoritaria), che li promuova; il popolo, per es., che egli aveva teorizzato sovrano, è ora incapace di governarsi da sé e ha ancora bisogno di essere educato.” (tratto da Treccani.it)

1 Commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

Acta Philosophica: una rivista online di filosofia

logo acta philosophica

Acta Philosophica è una rivista internazionale semestrale nata nel 1992 e curata dalla Facoltà di Filosofia della Pontificia Università della Santa Croce.

“La rivista pubblica articoli in italiano, inglese, spagnolo e francese, concernenti le principali questioni del dibattito filosofico, con un particolare riferimento al dialogo tra filosofia e scienza, e alle diverse istanze che derivano dai rapporti tra ragione e fede, e tra la filosofia classica e il pensiero contemporaneo. Inoltre, viene dato notevole spazio alla presentazione delle opere filosofiche recenti”.

Al momento sono online tutti i numeri dal 1992 al 2008, mentre sono consultabili gli abstract degli altri numeri. Ogni fascicolo comprende le sezioni: Studi, Note e commenti, Bibliografia tematica, Recensioni e Schede bibliografiche. Periodicamente nei fascicoli viene offerto anche un Quaderno monografico.

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia antica, Filosofia contemporanea, Filosofia medievale, Filosofia moderna, Periodici

eBook di filosofia: P. Giordanetti, Kant e la musica

kant

Piero Giordanetti, Kant e la musica

“Sebbene la teoria musicale della Critica del Giudizio sia stata oggetto di giudizi disparati, vi è consenso generale almeno su di una affermazione: «Kant non capiva assolutamente nulla di musica». Kant avrebbe dunque elaborato una teoria irrilevante per la storia dell’estetica musicale, ed entro il contesto del suo sistema filosofico le affermazioni sulla musica sarebbero completamente prive di interesse. Analizzata in profondità, la teoria si rivelerebbe disseminata di contraddizioni e priva di
qualsiasi coerenza interna. Ma è veramente accettabile questo ritratto?

Le ricerche che qui si presentano si prefiggono di ricostruire fonti e genesi della teoria musicale elaborata dalla Critica del Giudizio. Il capitolo I traccia il quadro delle discussioni nel quale la teoria di Kant si è inserita, riportando alla luce le dottrine note al filosofo. Il capitolo II ricostruisce le diverse fasi dell’estetica musicale kantiana nelle loro linee fondamentali, mettendone in rilievo l’evoluzione. Il capitolo III è incentrato sull’opera pubblicata nel 1790 in prima edizione, nel 1793 e nel 1799 in seconda e terza edizione.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea, Filosofia della musica

eBook di filosofia: J. Baudrillard, Forget Foucault

Baudrillar3

Jean Baudrillard, Forget Foucault

“In 1976, Jean Baudrillard sent this essay to the French magazine Critique, where Michel Foucault was an editor. Foucault was asked to reply, but remained silent. Forget Foucault (1977) made Baudrillard instantly infamous in France. It was a devastating revisitation of Foucault’s recent History of Sexuality–and of his entire oeuvre–and also an attack on those philosophers, like Gilles Deleuze and Félix Guattari, who believed that desire could be revolutionary. In Baudrillard’s eyes, desire and power were interchangeable, so desire had no place in Foucault’s work. There is no better introduction to Baudrillard’s polemical approach to culture than these pages, in which Baudrillard dares Foucault to meet the challenge of his own thought. This Semiotext(e) edition of Forget Foucault is accompanied by a dialogue with Sylvère Lotringer, “Forget Baudrillard,” a reevaluation by Baudrillard of his lesser-known early works as a post-Marxian thinker. Lotringer presses Baudrillard to explain how he arrived at his infamous extrapolationist theories from his roots in the nineteenth and early twentieth century social and anthropological works of Karl Marx, Marcel Mauss, and Emil Durkheim.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea