Archivi categoria: Filosofia contemporanea

Consecutio rerum: una rivista online di filosofia politica

consecutio rerum

Consecutio rerum è la giovane rivista online semestrale con comitato editoriale e peer review che propone di istituire una connessione stabile tra ricerca storico-filosofica, orientata in particolare al pensiero moderno e contemporaneo, e teoria sociale critica.

“Consecutio rerum” nasce con il fine di contribuire a delineare i tratti teoretici ed etico-politici di una “ragione possibile”, che, accogliendo in sé tutte le ragioni dell’emozione e dell’affetto come luoghi del senso e del fondamento della vita, sappia determinare nuovi percorsi della socializzazione e dell’individuazione, sottraendo nel contempo entrambe al ruolo canonico di estremi di una reciproca esclusione, e anzi tracciando le molteplici linee della loro inestricabile congiunzione e della loro possibile cooperazione: nella convinzione che ogni prospettiva di emancipazione debba oggi in primo luogo mirare a creare le condizioni non solo economico-politiche, ma anche affettive e relazionali, dell’autorealizzazione di ogni singolo, nella propria irripetibile unicità.
 
In continuità con la precedente esperienza di «Consecutio temporum», questo rinnovato progetto editoriale mira in primo luogo a istituire una connessione stabile tra ricerca storico-filosofica, orientata in particolare al pensiero moderno e contemporaneo, e teoria sociale critica. Nel perseguire questi intenti, la rivista si avvale del contributo di una pluralità di tradizioni teoriche, di indirizzi e metodologie, volgendosi, a partire dalla propria specificità, al dialogo e al confronto multidisciplinare con l’intero campo delle scienze umane e sociali.

1 Commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Filosofia politica, Periodici

eBook di filosofia: K. C. Clement, Frege and the Logic of Sense and Reference

Gottlob_Frege_(Emil_Tesch)

Kevin C. Clement, Frege and the Logic of Sense and Reference

Reperito nel sito dell’autore

“I lavori di F. hanno notevole importanza, sia dal punto di vista filosofico sia da quello tecnico, nel quadro storico della logica matematica. Il valore della sua opera, pressoché ignorata in vita, fu pienamente riconosciuto solo dopo la sua morte. La posizione di F. è un rigoroso logicismo: egli sostiene infatti (e a lui s’ispirò, tra gli altri, Russell) che i concetti matematici fondamentali debbono essere esprimibili mediante concetti logici; vi sono cioè certi tipi di proposizioni e di operazioni inferenziali, quelle «puramente logiche», che sono privilegiate rispetto alle proposizioni delle teorie per così dire «applicate», in partic. dell’aritmetica; queste ultime teorie si considerano basate su premesse sicure solo se sono riconducibili alla logica pura. Tale atteggiamento portò F. a una serrata polemica con i formalisti. A F. si deve inoltre la distinzione tra il senso e la denotazione di un’espressione linguistica (nome, predicato, enunciato), distinzione che è stata al centro della logica filosofica e della filosofia del linguaggio del Novecento. La relazione di denotazione è poi alla base della teoria del concetto, termine con cui F. intende non qualcosa di psicologico ma, oggettivamente (e con rilevanti concessioni al realismo platonico), un’entità logica sui generis denotata da un’espressione predicativa; sua caratteristica fondamentale è la non saturazione, espressa, sul piano logico-linguistico, da una funzione proposizionale, cioè un’espressione con una variabile non vincolata da quantificatori (per es., «x è un numero primo») e che, prendendo oggetti come argomenti, assume come valore il vero o il falso. Tra i suoi scritti: Begriffsschrift, eine der arithmetischen nachgebildete Formelsprache des reinen Denkens (1879; trad. it. Logica e aritmetica), in cui viene costruito per la prima volta un calcolo degli enunciati e dei predicati e viene elaborato un opportuno linguaggio simbolico destinato a sostituire, in una formulazione rigorosa, l’ambiguo e impreciso linguaggio comune; Die Grundlagen der Arithmetik (1884; trad. it. Leggi fondamentali dell’aritmetica), in cui si tenta di definire il concetto di numero naturale; Grundgesetze der Arithmetik (2 voll., 1893, 1903), l’opera principale, in cui le ricerche precedenti vengono riprese e ampliate; Über Begriff und Gegenstand (1892) e Über Sinn und Bedeutung (1892), i due importanti articoli dedicati rispettivamente al concetto e al significato. Una trad. it. delle opere di F. è apparsa con il titolo Senso, funzione e concetto: scritti filosofici (1891-97).” (tratto da Treccani.it)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea, Logica

eBook di filosofia: A. Damasio, Descartes’ Error. Emotions, Reason, and the Human Brain

Damasio

Antonio Damasio, Descartes’ Error. Emotions, Reason, and the Human Brain

Laureatosi in medicina, attivo negli USA, è tra i nomi di maggior rilievo nel panorama internazionale delle neuroscienze. Ha approntato un sistema di ricerche sul rapporto mente-corpo di stampo antidualistico. D. ritiene che gli studi sul cervello non possano eludere la componente emotiva quale elemento dirimente nella pianificazione dell’azione e della memoria, e fattore immanente nei processi decisionali. L’organo cerebrale va analizzato senza trascurare l’organismo che lo ospita e le interazioni tra questo e l’ambiente. Autore di numerosissimi articoli scientifici, tra i suoi testi occorre citare: Descartes error. Emotion, reason and the human brain (1994); Feeling of what happens (1999); Looking for Spinoza. Joy, sorrow, and the feeling brain (2003); Self comes to mind: constructing the conscious brain (2010).” (tratto da Treccani.it)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea, Filosofia della mente, Neuroscienza

Fata Morgana Web. Rivista digitale per un pensiero e una critica delle immagini e delle opere

logo Fata Morgana

Fata Morgana Web è la rivista online che nasce dall’esperienza decennale di Fata Morgana. Quadrimestrale di cinema e visioni, diretta da Roberto De Gaetano.

“Se la rivista cartacea costituisce il luogo di un pensiero teorico sul cinema e le immagini, la versione web vuole essere la sede di una pratica critica animata da una prospettiva capace di entrare in rapporto con la singolarità delle opere.

Fata Morgana Web apre uno spazio di riflessione sul presente dedicato al cinema e alla letteratura, al teatro e alla filosofia, alla fotografia e ai media digitali.

La nostra contemporaneità, segnata dalla riproducibilità e dalla circolazione digitale, dai flussi e dagli ambienti, ha per molti versi eluso le virtù della critica e la potenza dell’opera. È necessario dunque attivare discorsi e pratiche sulle opere e sui testi che ci circondano, per comprendere quale costruzione del sensibile operano, quale immagini del mondo ci riconsegnano.”

Lascia un commento

Archiviato in Cinema & filosofia, Filosofia contemporanea, Periodici

eBook di filosofia: Alexandre Kojève et Tran-Duc-Thao. Correspondance inédite

Tran-Duc-Thao.

Gwendoline Jarczyk Pierre-Jean Labarrière (a cura di), Alexandre Kojève et Tran-Duc-Thao. Correspondance inédite

Tran Duc Thao Filosofo vietnamita (Hanoi 1917- Parigi 1993). Trasferitosi in Europa negli anni Trenta, studiò all’École normale supérieure di Parigi con Merleau-Ponty, diplomandosi con una tesi su ­Hegel per poi dedicarsi a un’attività di ricerca sulla filosofia husserliana all’Archivio Husserl di Lovanio. All’inizio degli anni Cinquanta fece ritorno in patria, per poi stabilirsi definitivamente in Francia nel 1991. Al centro del suo pensiero vi è il tentativo di operare una sintesi tra la filosofia fenomenologica e il marxismo. In Phénoménologie et materialisme dialectique (1951; trad. it. Fenomenologia e marxismo) egli cerca di superare i presupposti idealistici della fenomenologia utilizzando le categorie del marxismo-leninismo. In questa prospettiva la coscienza non è vista come il prodotto di una ‘co­stituzione trascendentale’, ma nei termini di una attività materiale concreta di soggettivizzazione dell’oggetto, ossia di umanizzazione della natura attraverso il lavoro. Nella stessa linea di pensiero, Recherches sur l’origine du language et de la ­conscience (1973) propone un modello materialistico che attinge alle prospettive della psicologia evolutiva e dell’antropologia per spiegare il ruolo dei segni e dei segnali (semiotica) nella comparsa di Homo sapiens e nello sviluppo della coscienza e del linguaggio” (tratto da Treccani.it)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

TOPOLOGIK: rivista online di scienze filosofiche, pedagogiche e sociali

Topologik

TOPOLOGIK. Rivista internazionale di Scienze filosofiche, pedagogiche e sociali è una rivista internazionale online, peer reviewed,  con cadenza semestrale. Si accede ai numeri pubblicati negli anni precedenti nella home page.

La rivista pubblica ricerche e studi che riguardano gli ambiti delle discipline umane e delle scienze sociali, della teoria filosofica e della teoria dell’educazione.

“La rivista intende, in questo modo, intervenire con propri specifici contributi nel dibattito teorico sia nazionale sia internazionale, ponendosi come luogo di interazione e di incontro tra specialisti e figure del pensiero contemporaneo. Gli autori che collaborano alla rivista sono individuati tra professori universitari ordinari, associati, ricercatori e dottori di ricerca, qualificati negli ambiti dei settori disciplinari specifici, o tra studiosi con particolari competenze scientifiche nei curricula fondamentali previsti. Tra le figure del pensiero contemporaneo, la rivista si è avvalsa finora di contributi di autori quali: Luhmann, Apel, Lévinas, Panikkar e altri.”

 

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Pedagogia, Periodici, Sociologia

eBook di filosofia: E. L. Posesorski, Between Reinhold and Fichte. August Ludwig Hülsen’s Contribution to the Emergence of German Idealism

220px-August_Ludwig_Reyscher

Ezequiel L. Posesorski, Between Reinhold and Fichte. August Ludwig Hülsen’s Contribution to the Emergence of German Idealism

“August Ludwig Hülsen (1765-1809) was a contributor to the emergence of German idealism. Notwithstanding, his name and works are up to this day almost entirely unknown to most scholars in the field. This monograph discusses the historical importance of Hülsen’s Prüfung der von der Akademie der Wissenschaften zu Berlin aufgestellten Preisfrage: Was hat die Metaphysik seit Leibniz und Wolf für Progressen gemacht? (1796), his only book, for the emergence of German idealism, especially the thought of Reinhold and Fichte during the 1790’s.

The usual way of focusing on the Wissenschaftslehre, and hence, on the emergence of German idealism, is as a “response” of Fichte to the skeptical objections of Schulze-Aenesidemus to Reinhold’s early Elementarphilosophie. This “response”, as Fichte himself recognized in 1798, was far from complete. Hülsen, a Fichtean thinker, restructured and regrounded those aspects of Reinhold’s system that Fichte left intact: in particular, Reinhold’s almost forgotten approach to the rational history of philosophy. In 1797, Hülsen’s achievement prompted Fichte’s recommendation of Hülsen’s book in Annalen des philosophischen Tons as an introduction to his Wissenschaftslehre. This indicates that Fichte recognized Hülsen as a partner in the development of his incomplete system. Accordingly, the historical importance of Hülsen’s book is that it completed Fichte’s attempt to overcome Reinhold’s standpoint and contributed to the emergence of German idealism.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: F. Masi, Il pathos della forma. Sul pensiero di Emil Lask

Emil Lask

Felice Masi, Il pathos della forma. Sul pensiero di Emil Lask

Tesi di dottorato discusssa presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

Per ricordare Karl-Otto Apel

Apel2

Per ricordare il filosofo Karl-Otto Apel, venuto a mancare ieri, 16 maggio, a 95 anninella sua casa di Niedernhausen in Germania, vi segnaliamo due siti ricchi di risorse interessanti sul pensatore:

Lascia un commento

Archiviato in Bibliografie, Biografie, Filosofia contemporanea, Filosofia morale

eBook di filosofia: E. Dufourmont, La traduction du Discours sur les sciences et les arts par Nakae Chômin (1847-1901)

Nakae, Chomin

Eddy Dufourmont, La traduction du Discours sur les sciences et les arts par Nakae Chômin (1847-1901) : une critique de la modernisation du Japon au nom de Rousseau et de la démocratie

“Si Nakae Chômin est bien connu pour sa traduction du Contrat social, celle du Discours sur les sciences et les arts l’est moins. La prise en compte des traductions d’autres textes des républicains français éclaire d’un jour nouveau cette traduction et la place de Rousseau chez Chômin.”

“Statesman and thinker. Born in Kochi, the son of a samurai of the Kochi Clan. After studying French studies in Nagasaki and Edo, he went to France to study in 1871. Returning to Japan in 1874, Nakae opened Futsugaku Juku. In 1875, he became a gonsho-shokikan (lower-ranked secretary) of the Chamber of Elders but resigned in 1877. He helped found the “Toyo Jiyu Shimbun” (Oriental Free Press) in 1881 and became its chief editor. He became a theoretical leader of the Freedom and People’s Rights Movement, advocating French-style theory. In 1887, he was sentenced to a two-year exile from Tokyo under the Peace Preservation Law for criticizing high-handed ways of clan clique-based government. Although he was elected as one of the first members of the House of Representatives in 1890, he resigned the following year. He wrote and translated many books including a translation of Rousseau’s “Social Contract””Min’yaku-yaku-ge”, “Sansuijin keirin mondo” (A Discourse by Three Drunkards on Government), “Ichinen yuhan” (A Year and a Half).” (tratto da Portraits of Modern Japanese Historical Figures)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea