Archivi categoria: Filosofia medievale

Dialectic: una rivista online di studenti di filosofia

Dialectic Logo

Dialectic è la rivista online degli studenti della “Philosophy Society” dell’Università di York.

Per il numero che uscirà nell’autunno, è stata aperta una Call for Papers, rivolta a studenti, dottorandi e ricercatori di tutto il mondo. L’argomento è la filosofia.

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia antica, Filosofia contemporanea, Filosofia medievale, Filosofia moderna, Periodici

Atelier Vincent de Beauvais. Encyclopédisme et transmission des connaissances: un sito dedicato all’enciclopedismo medievale

PageAccueil-cc

Il sito dell’Atelier Vincent de Beauvais. Encyclopédisme et transmission des connaissances è dedicato all’enciclopedismo medievale e alla trasmissione delle conoscenze attraverso una precisa tipologia di testi diffusi in epoca medievale (imago mundi, de natura rerum, de proprietatibus rerum, speculum, flores rerum naturalium, thesaurus ..).

Fondato a Nancy alla fine degli anni Settanta e dedicato allo studio dello Speculum maius di Vincent de Beauvais, l’Atelier ha allargato progressivamente il suo sguardo a tutto l’enciclopedismo medievale con un’attenzione particolare alle fonti della filosofia naturale.

Nel sito trovate oltre a una sezione dedicata allo Speculum di de Beauvais, anche altre risorse interessanti sul tema: una bibliografia sulle enciclopedie medievali, un’introduzione all’enciclopedismo medievale e segnalazione di nuove pubblicazioni sull’argomento.

 

Lascia un commento

Archiviato in Bibliografie, Filosofia medievale

RTH – Research Trends in Humanities. Education & Philosophy: una rivista online di pedagogia e filosofia

RHP

RTH Research Trends in Humanities. Education & Philosophy è una rivista internazionale online pubblicata dall’Università di Napoli che pubblica articoli e saggi di ricerca nel campo della pedagogia e della filosofia.  I due campi danno origine a due diverse sezioni della rivista mentre l’appendice monografica RTH Think Tank raccoglie insiemi di contributi in numeri speciali su argomenti monografici.

  • Pedagogia innovativa e sperimentale – Sezione BEC BRAIN EDUCATION COGNITION

RTH – Research Trends In Humanities. Education studia, sperimenta e dissemina la ricerca nelle Neuroscienze Educative, con particolare riferimento alle Scienze Bioeducative, alla Neuropedagogia, alla Neurodidattica e in linea generale alla relazione Mente Cervello Educazione.

RTH – Research Trends In Humanities. Education pubblica contributi di ricerca che riguardano:

–       Apprendimento e sviluppo educativo (formazione e sviluppo cognitivo, sviluppo emozionale, basi neurali dell’apprendimento, apprendimenti espliciti e impliciti, sviluppo del pensiero spaziale);

–       Ambienti di apprendimento sperimentali (progettazione di ambienti di apprendimento sperimentali, tecnologie educative innovative per gli ambienti di apprendimento, ambienti adattivi di apprendimento virtuali 3D);

–       Metodologie didattiche sperimentali (metodologie sperimentali di insegnamento, pianificazione curricolare sperimentale);

–       Educabilità e disagio cognitivo (BES Bisogni Educativi Speciali, DSA Disturbi Specifici di Apprendimento, variabilità sino ai dotati).

  • Filosofia innovativa e sperimentale – Sezione EVO PHIL EVOLVING PHILOSOPHY

RTH – Research Trends In Humanities. Philosophy intende proporsi come un luogo destinato all’esame critico delle più attuali tendenze e proposte metodologiche e teoriche sviluppatesi nella ricerca filosofica interculturale e – in riferimento a quest’ultima – nell’indagine storico-filosofica più recente. Essa, inoltre, intende dischiudere e tenere aperto uno spazio di discussione dedicato al tema della disseminazione sociale dei saperi umanistici attraverso la loro contaminazione con le arti.

RTH – Research Trends In Humanities. Philosophy pubblica contributi di ricerca che riguardano:

–       Storia della Filosofia (con particolare riguardo ad autori e correnti significativi per i temi filosofici preferiti dalla rivista e a ricerche che possano accrescere la consapevolezza storico-teorica dei problemi e delle soluzioni connessi a quei temi medesimi).

–       Filosofia Interculturale (crisi dei saperi filosofici europei per effetto del contatto ravvicinato con culture altre rispetto a quella occidentale; confronto con prospettive filosofiche elaborate da culture diverse da quella occidentale).

–       Etica Interculturale (problema dell’intersoggettività e del rapporto con l’altro; la questione dell’empatia in relazione anche alle recenti scoperte de ricerche neuroscientifiche; questioni morali collegate alle migrazioni di pensieri e popoli con particolare riferimento agli ultimi decenni; neuroetica).

–       Teorie e Metodi della Filosofia (problemi metafilosofici relativi al senso e alla funzione della filosofia nel nostro tempo).

–       La Filosofia e le Arti (con particolare attenzione alla questione della virtuosa contaminazione fra i linguaggi filosofici e quelli artistici, quale strumento metodologico per la promozione della disseminazione sociale dei saperi filosofici e umanistici).

 

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia antica, Filosofia comparata, Filosofia contemporanea, Filosofia medievale, Filosofia moderna, Pedagogia, Periodici

Bibliotheca Philosophica Virtualis (BPHV)

Bibliotheca

Bibliotheca Philosophica Virtualis (BPHV) è il sito dell’omonimo progetto che si prefigge la creazione di percorsi virtuali che evidenziano i nessi tra i saperi in epoche diverse e in luoghi geografici differenti.

“Lo scopo è mettere a fuoco continuità, discontinuità, intersezioni e trasformazioni teoriche che investono vari ambiti della storia della cultura: scienze, filosofie, religioni, letterature.”

Il progetto, nato nel 2014 con l’obiettivo di censire scritti filosofici d’età medievale e moderna, si è ampliato nel 2016 a seguito di un progetto PRIN 2016 (coord. nazionale Simonetta Bassi, coord. locale 2019-2020 “L’Orientale” Antonella Sannino, coord. locale 2016-2018 Lorenzo Bianchi: Costellazioni concettuali nel pensiero della prima età moderna. Fonti, testi, fortuna) che si proponeva di mostrare legami di continuità e discontinuità tra pensiero medievale, filosofia rinascimentale e prima età moderna.

Gli scritti sono articolati come voci enciclopediche corredate da bibliografie inserite nelle seguenti categorie:

 

1 Commento

Archiviato in Bibliografie, Filosofia medievale, Filosofia moderna

Digital Aristoteles Latinus Environment (DALE): la lista online dei manoscritti medievali di Aristotele

Aristotle-Raphael

Digital Aristoteles Latinus Environment (DALE) è la digitalizzazione della versione  a stampa dei due libri dell’Aristotele latinus.

Il testo contiene la lista di circa 2.200 manoscritti che in epoca medievale riportavano la copia o la traduzione delle opere di Aristotele. La lista è stata organizzata in base a un criterio geografico.

Lascia un commento

Archiviato in Bibliografie, eBook di Filosofia, Filosofia medievale

Mirabilia Journal: una rivista online di “cultural history”

novo-logo-mirabilia-opt

Mirabilia Journal. Eletronic Journal of Antiquity, Middle & Modern Ages è la rivista online accademica, supportata dall’Institut d’Estudis Medievals, che pubblica articoli e saggi sul mondo antico, medievale e moderno.

Si occupa di storia culturale indagando gli aspetti letterari, religiosi, filosofici e artistici dei diversi momenti storici e insieme alle loro relazioni.

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Estetica, Filosofia antica, Filosofia medievale, Filosofia moderna, Periodici

Revista Española de Filosofía Medieval: una rivista online dedicata alla filosofia e al pensiero scientifico medievale

Revista

Revista Española de Filosofía Medieval è la rivista online pubblicata dalla Sociedad de Filosofía Medieval (SOFIME) dal 1993.

La rivista pubblica articoli e saggi sul pensiero filosofico e scientifico medievale. Sono presenti anche recensioni, traduzioni e introduzioni a testi medievali e della prima età moderna.

“The main scope of Revista Española de Filosofía Medieval is the broad field of studies on medieval thought. Its most specific aim is to provide scholarship with outstanding scientific contributions specifically on the scientific and philosophical reflections developed through the Middle Ages, their sources, and their influence throughout the Renaissance and the Early-Modern Period. Any original contribution to the study on the four main medieval traditions – Latin, Arabic, Hebrew, and Greek – is welcomed, especially if focused on the transmission of knowledge among these different frameworks. While the main interest of the journal ultimately resides in the philosophical analysis of doctrinal positions held by medieval and early-modern thinkers, papers examining the historical context of those positions are welcomed as well, recognising the implicit link between historical and philosophical study of medieval thought.  The journal also welcomes original papers on the broad history of scientific reflection, from the Late Antiquity to the Early-Modern Period, especially when linked to their medieval developments or sources.”

 

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia della scienza, Filosofia medievale, Periodici, Recensioni

Roger Bacon. The Philosopher’s Workshop: un sito ricco di risorse su Ruggero Bacone

bacone ruggero

Roger Bacon. The Philosopher’s Workshop è il sito dell’omonimo gruppo di studiosi che si propone di informare e condividere i risultati della ricerca sull’omonimo filosofo medievale.

“The philosopher’s workshop is a virtual space that aims at becoming a meeting place for scholars and interested people where we all can bring together scholarly reflections, insights, research tools and investigations about the philosopher and polymath Roger Bacon (c.1214-1292), Master of Arts and Franciscan Friar, definitely one of the most controversial, innovative, and surprising intellectual figures of the Middle Ages.”

Nel sito trovate queste interessanti risorse:

Lascia un commento

Archiviato in Bibliografie, Biblioteche digitali, eBook di Filosofia, Filosofia medievale

eBook di filosofia: W. De La Mare, Correctorium Fratris Thomae (traduzione in inglese)

Philosophy Class

William De la Mare, Correctorium Fratris Thomae (traduzione in inglese: Corrective of Brother Thomas. Traduzione a cura di Peter L. P. Simpson)

On returning to England William wrote his chief work, Correctorium fratris Thomae (1278; “Corrective of Brother Thomas”), a critique of the writings of Thomas Aquinas. The introduction of Aristotelian thought into theology drew a volatile reaction from the traditional Neoplatonic thinkers, who had dominated Western thought since Augustine. Desirous of providing students with a guide to control these new thoughts, William chose 118 articles from Aquinas’ writings, mostly from his celebrated Summa theologiae (“Sum of Theology”), and noted points at which Aristotelian influence produced concepts or interpretations contrary to orthodox formulas. Historians of philosophy, however, observe that William failed to analyze the basic questions causing conflict between Thomistic Aristotelians and Neoplatonists—i.e., the distinction between essence and existence, time and eternity, matter and spirit.

William’s Correctorium was approved for the entire Franciscan order in 1282, when the Franciscan minister general Bonagratia forbade the study of Aquinas’ Summa theologiae except by scholars using the critical standard of William’s Correctorium. After publication, the Correctorium, in a publicized polemic, was in turn corrected by Thomists, notably the English Dominicans Richard Clapwell and Thomas Sutton and the French Dominican John of Paris. Entitling their response Correctorium corruptorii fratris Thomae (“Corrective of the Corruptor of Brother Thomas”), the Thomists emphasized William’s failure to comprehend both Aquinas and Aristotle. The surviving texts of the Correctoria, edited by P. Glorieux (1927), with comments by F. Pelster (1956), probably do not give William’s original version but only preserve a revision that he completed c. 1284.“(tratto da https://www.britannica.com/)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia medievale

Philosopher’s Web: la mappa delle relazioni tra filosofi

oliveira-philosophersweb-whole

Philosopher’s Web è la mappa interattiva costruita da Grant Louis Oliveira che si propone di visualizzare le relazioni tra filosofi, partendo dalle voci presenti in Wikipedia. É possibile zoomare sulla mappa o ricercare per singolo filosofo.

“I’d like to change that and more rigorously explore my ideas, but I find the world of philosophy a bit impenetrable, and I don’t think I’m the only one. I know most the big names and have a basic sense of what a lot of them argued, but the works that they produced were made in a specific context, to address a specific conversation among the thinkers that preceded them and to which they were contemporary. It would be bordering on disrespect for me to try to jump in to any of them without a guide and act as though I’ve understood what is being said. So we need a map.

What I imagined is something like a tree arranged down a timeline. More influential philosophers would be bigger nodes, and the size of the lines between the nodes would perhaps be variable by strength of influence. Of course strength of influence needs a metric, but we’ll get there. I know that Wikipedia pages for academics and thinkers tend to have a field for “Influenced by” and “Influenced”, and it struck me that we could use Wikipedia’s semantic companion dbpedia to build our little map.”

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia antica, Filosofia contemporanea, Filosofia medievale, Filosofia moderna, Tools/Strumenti