Archivi categoria: Mostre on-line

William James Studies: una rivista online dedicata a James

header3

William James Studies è la giovane rivista open access interdisciplinare pubblicata dalla William James Society  che pubblica articoli e saggi sulla vita e sul pensiero del filosofo americano.

Nel sito della rivista trovate altre risorse interessanti su James:

 

Lascia un commento

Archiviato in Bibliografie, Filosofia contemporanea, Mostre on-line, Periodici

“Émilie du Châtelet, une femme de sciences et des lettres à Créteil”: il sito della mostra dedicata a Émilie du Châtelet

mostra Châtelet

Se siete interessati a Émilie du Châtelet, colta pensatrice, traduttrice dei Principes di Newton e compagna di Voltaire, vi segnaliamo il sito dell’esposizione a lei dedicata nel 2006 per il trecentenario della nascita: Émilie du Châtelet, une femme de sciences et des lettres à Créteil.

Il sito è ricco di risorse interessanti:

1 Commento

Archiviato in Biblioteche digitali, Biografie, Cataloghi, eBook di Filosofia, Filosofia della scienza, Filosofia moderna, Lettere, Mostre on-line, Uncategorized

Biblioteca privata di Giovanni Gentile: cataloghi e digitalizzazioni del fondo Giovanni Gentile

GEntile e allievi

La Biblioteca di Filosofia dell’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma custodisce la Biblioteca privata di Giovanni Gentile, donata dagli eredi all’ateneo romano con atto del 30 gennaio 1954.

Il patrimonio della Biblioteca Gentile si compone di 13.461 monografie, 9.972 opuscoli e 157 periodici. Online trovate cataloghi e digitalizzazioni:

Particolare attenzione è stata riservata agli autografi, di cui vengono forniti:

É disponibile online anche l’elenco con digitalizzazioni di 319 contributi di Giovanni Gentile alla rivista “La Critica. Rivista di Letteratura, Storia e Filosofia“(in ordine cronologico di presentazione).

In occasione del settantesimo anniversario della morte del filosofo, la biblioteca ha realizzato anche la Teca digitale dei libri antichi del Fondo Giovanni Gentile, ossia versioni integrali dei testi appartenuti a Gentile.

Lascia un commento

Archiviato in Biblioteche digitali, Cataloghi, Filosofia contemporanea, Mostre on-line

Seneca: una vicenda testuale, mostra di manoscritti ed edizioni

Seneca vicenda

Seneca: una vicenda testuale, mostra di manoscritti ed edizioni è la versione digitale della mostra allestita alla Biblioteca Medicea Laurenziana (2 aprile – 2 luglio 2004) che si proponeva di mostrare l’importanza dell’uomo Seneca e della sua opera, specchio di un’età drammatica e ricca di contraddizioni.

Il sito è organizzato in 8 percorsi a cui corrispondono schede che riportano immagini dei manoscritti e incunaboli contenenti  le opere, i commenti latini medievali e volgarizzamenti (in toscano, napoletano, catalano, castigliano, francese, provenzale) che testimoniano la fortuna dei vari testi fino all’anno 1500 :

Tragedie
Epistulae
Dialoghi
Trattati
Quaestiones
Apocolocyntosis
Epigrammi
Pseudo-Seneca

 

1 Commento

Archiviato in Filosofia antica, Mostre on-line

Galileo e l’universo dei suoi libri: mostra virtuale

Galileo e l’universo dei suoi libri è la mostra virtuale curata dalla Biblioteca Nazionale di Firenze che conserva il Fondo Galileiano, che comprende quasi tutti gli autografi di Galileo esistenti e molte opere a stampa sue e dei protagonisti della tenzone scientifica intorno alla figura dello scienziato pisano.  In mostra è esposta una scelta di volumi, operata sia in base alla particolare rilevanza dei contenuti che, alle loro peculiari caratteristiche, come la presenza di note di possesso, di postille, di dediche, tali da renderli pezzi unici.

La biblioteca di Galileo, secondo la ricostruzione di Antonio Favaro in base  agli inventari degli eredi e alle citazioni dirette, contava circa 500 titoli, ma lo stesso studioso dichiarava non definitivo il risultato della ricognizione ma passibile di perfezionamento e varianti.
Quali tipologie di libri si allineavano comunque nelle scansie della libreria di Galileo? I suoi scaffali non si presentavano certo con l’eleganza di quelli di un collezionista ma, andando oltre l’aspetto esteriore, ci parlano in modo diretto della sua opera e del suo contesto culturale. I volumi che facevano parte della raccolta si presentano funzionali alla formazione e allo sviluppo del pensiero galileiano: primeggiano le opere di Euclide e di Aristotele, di Copernico, di Keplero, di Tartaglia. I libri ci manifestano il suo rapporto con i contemporanei, sia i suoi discepoli (Giovanni Battista Baliani, Benedetto Castelli, Bonaventura Cavalieri), sia i suoi avversari (Baldassarre Capra, Orazio Grassi). E’ una biblioteca di scienza integrata anche dai grandi della letteratura classica, con qualche concessione  alle opere della letteratura minore del suo tempo“.


1 Commento

Archiviato in Mostre on-line, Scienza

Per ricordare Sartre: mostra virtuale e catalogo dei manoscritti

Per ricordare Sartre, nato a Parigi il 21 giugno 1905, vi segnaliamo queste due interessanti risorse della Biblioteca nazionale francese:

Lascia un commento

Archiviato in Cataloghi, Filosofia contemporanea, Manoscritti, Mostre on-line

William James Studies: la rivista online dedicata a William James

William James Studies è la rivista online edita dalla William James Society dedicata alla figura e all’opera dell’iniziatore dell’empirismo radicale.

Vi segnaliamo inoltre la versione web della ricca e interessante mostra “Life is in the transitions”: William James, 1842-1910 tenutasi presso la Hougthon Library dell’Università di Harvard curata dalla Prof.ssa  Linda Simon.

“The eight display cases in the exhibition reveal a complex, brilliant, lovable, fallible character searching for answers to life’s most pressing questions. They also show a man continually striving to be understood, to bring a bright clarity of thought and meaning to his ideas and work, and to find his place in the world. The show explores James’ eclectic mix of interests and intellectual pursuits: his early passion for art; his excursion to Brazil with the famed naturalist Louis Agassiz; his time at Harvard as a medical student and teacher; his interest in the metaphysical; his exploration of religion; and his great philosophical writings. […] Culling through the works, Simon chose to highlight the crossroads in James’ life that reveal how his changing interests, attitudes, emotions, and opportunities molded his personality and shaped his professional career and intellectual pursuits.[…] The first case reveals James’ desire to become an artist, much to the dismay of his father, who frowned on the prospect. In a letter written to his parents around 1860, James pleads with them to explain “the reasons why I should not be an artist.” The same display includes a series of sketches by the talented James. In one of his most famous drawings, which shadows his own struggles with depression, a man sits in a chair with his head bowed under the words “Here I And Sorrow Sit.” In another case, James’ diary offers up some of the scholar’s deepest feelings about his depression. A close inspection of the book reveals that some pages have been carefully cut out, perhaps by the family, in an effort to shield the most intimate side of the scholar from curious eyes. The exhibit includes information on James’ 34-year teaching career at Harvard, which encompassed subjects as diverse as anatomy and physiology, natural history, psychology and philosophy. Letters in the exhibition shed light on his family ties, his struggles to declare his love for his eventual wife Alice, his close connection to his brother Henry, and the loving but often professionally critical nature of their relationship. Early versions of his essays “Pragmatism” and “The Moral Equivalent of War” are also on view. The reworked manuscripts, replete with lines deleted, copious notes, and inserted words, offer important insights into “the way James’ mind was working.”

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Mostre on-line, Periodici, Psicologia

The Red Book of Carl G. Jung: Its Origins and Influence. Mostra virtuale

(Page 54. Reproduced from The Red Book by C. G. Jung ©The Foundation of the Works of C. G. Jung. With permission of the publisher, W. W. Norton and Company, Inc.)

The Red Book of Carl G. Jung: Its Origins and Influence è la mostra virtuale della Library of Congress intorno al famoso “libro rosso”, un resoconto di quello che Jung chiamava il suo “confronto con l’inconscio” nei primi decenni del ventesimo secolo.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Mostre on-line