Archivi categoria: teatro

eBook di filosofia: M. Scopelliti, L’attore di fuoco. Martin Buber e il teatro

martin-buber

Marcella Scopelliti, L’attore di fuoco. Martin Buber e il teatro

“Nell’anno che segna il cinquantesimo anniversario dalla scomparsa di Martin Buber, questo volume svela un ritratto inedito del filosofo colto nei suoi anni giovanili sullo sfondo di un’incandescente Vienna fin de siècle e riunisce, per la prima volta in italiano, una breve antologia di testi buberiani sul teatro.
Per il giovane sionista, poco attratto dall’intrattenimento e dallo spettacolo, il teatro costituisce un mezzo di ricomposizione etica e politica del mondo e l’attore si presta come prototipo universale di un uomo “nuovo” e autentico.
Viene qui ricostruita un’affascinante vicenda biografica via via animata da personaggi inattesi come Eleonora Duse, Ermete Novelli, il pittore Lesser Ury e Adolphe Appia. Si dimostra come l’incontro di Buber con il teatro costituisca senza dubbio una decisiva spinta verso il futuro e più maturo pensiero dialogico. La prospettiva del volume estende la portata del pensiero buberiano ben oltre i confini ebraici, facendo emergere una poetica (un “fuoco inesauribile”) valida per ogni uomo occidentale alle prese con la riformulazione della propria tradizione. In questo senso trova spazio nell’ultimo capitolo un’attenta analisi biografica e performativa di Jerzy Grotowski, il regista polacco che rivoluzionò il teatro del Novecento e che da oggi è così possibile includere in una tradizione “simpatica” che annovera Martin Buber come maestro e ispiratore”.

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Estetica, Filosofia ebraica, teatro

eBook di filosofia: M. G. Bonanno, Aristotele ambiguo? Qualche riflessione sulla Poetica

Aristotle-Raphael

Maria Grazia Bonanno, Aristotele ambiguo? Qualche riflessione sulla Poetica

“Questo libro intende mettere in luce l’assoluta coerenza di Aristotele in merito alla valutazione, nella tragedia, dei due elementi qualitativi, ὄψις e μελοποιία, elencati nella Poetica di seguito a ἤθος, διάνοια, λέξις, μῦθος, e mal giudicati dai moderni interpreti, incautamente propensi a censurare la pretesa quanto improbabile ambiguità del filosofo.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia antica, teatro

eBook di filosofia: L. M. Napolitano Valditara (a cura di), Antichi e nuovi dialoghi di sapienti e di eroi (filosofia e tragedia)

cover_antichi_dialoghi

Linda M. Napolitano Valditara (a cura di), Antichi e nuovi dialoghi di sapienti e di eroi

“Questa raccolta di saggi affronta il complesso e articolato rapporto fra tragedia e filosofia, proponendosi di mostrare come il drammaturgo con il suo eroe tragico e il sapiente della filosofia si siano occupati del medesimo problema, un problema che pare avere rilevanza etica e che si può porre entro l’ambito proprio del linguaggio. La tragedia greca classica, è metaforizzata, nel titolo, dalla figura simbolica che ne è l’indiscusso protagonista – l’eroe -, mentre la filosofia è anzitutto quella antica, in particolare di Platone e Aristotele, indicata, nel titolo, dalla figura di quel sapiente, la cui competenza intellettuale e capacità morale costituiscono il termine della ricerca filosofica dell’epoca. Ma la filosofia è anche quella moderna, poiché, al capo opposto di una storia culturale contrappuntata da una costante e sempre nuova attenzione della riflessione filosofica per il ‘tragico’, la stessa sistematica ampiezza e potenza della lettura hegeliana – nello specifico dell’Antigone sofoclea – mette in evidenza, per contrasto, la diversa, eppure innegabile, originaria vastità ed efficacia problematica del dialogo già antico fra tragedia e filosofia. “

1 Commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia antica, teatro