Judgement and Decision Making: una rivista online

logo società giudizio

Judgement and Decision Making è la rivista online open access, edita dalla Society for Judgment and Decision Making (SJDM) e dall’European Association for Decision Making (EADM).

La rivista pubblica articoli e saggi descrittivi e/o prescrittivi sulla facoltà decisionale nel campo della medicina, diritto, economia e politica.

These include, but are not limited to: experimental studies of judgments of hypothetical scenarios; experimental economic approaches to individual and group behavior; use of physiological methods to understand human judgments and decisions; discussion of normative models such as utility theory; and applications of relevant theory to medicine, law, consumer behavior, business, public choice, and public economics.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Etica, Periodici

Theoria et Historia Scientiarum: una rivista online di storia delle scienze, di scienze cognitive e linguaggio

logo Theoria et Historia Scientiarum

Theoria et Historia Scientiarum è la rivista online accademica pubblicata dall’Università  Nicolaus Copernicus dal 1991. I primi otto numeri sono in fase di digitalizzazione.

Di recente ha spostato il suo focus di interesse dalla storia della scienze alle scienze cognitive e al linguaggio.

“Since 2012, the journal has been co-edited by the Center for Language Evolution Studies at Nicolaus Copernicus University in Torun, and language evolution – field of interdisciplinary research into the evolutionary origins of the human language faculty – has been a domain of particular interest.

THS is an international journal, with a great majority of authors representing research centres located in the US and Western Europe. We have had many contributions from authors affiliated with Polish institutions, as well as some from other countries, such as Japan, Romania, Russia or Thailand.”

 

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Filosofia del linguaggio, Filosofia della scienza, Periodici

eBook di filosofia: J. Nida-Rümelin, Il rapporto tra ragione filosofica e ragione politica

Julian Nida-Rümelin

Julian Nida-Rümelin, Il rapporto tra ragione filosofica e ragione politica

“Il rapporto tra verità e democrazia è ripercorso nel confronto critico con il pensiero “post-moderno” e con il liberalismo. Per l’autore, entrambi, in modo diverso, attuano strategie di de-potenziamento che eludono e sviliscono la domanda di verità e sono fallimentari sul piano pratico: la neutralità dello stato rispetto alle diverse pretese di verità si trasforma in pericolosa indifferenza e gli automatismi del mercato globale non garantiscono la soluzione dei conflitti ma ne aumentano l’intensità. La sfida intrapresa da Julian Nida-Rümelin è quella di pensare ad un rapporto tra democrazia e verità in cui la domanda attorno alla verità rimanga intatta e cogente. La tesi è forte: la verità non ha bisogno di essere de-potenziata, per rendere possibile la democrazia; al contrario, la democrazia si realizza soltanto se il rapporto con la verità è saldo e continuo. Ciò non significa tuttavia che vi sia una lettura metafisica o dogmatica della verità. Facendo proprie le istanze habermasiane relative all’etica del discorso e forte delle analisi di Ludwig Wittgenstein attorno ai giochi linguistici, l’autore inquadra la verità nell’orizzonte del discorso aperto, attuato nella prassi comunicativa, indirizzato alla ricerca di relazioni fondative condivise. Collocato in contesti specifici, affidato alla pratica politica, è discorso “autentico veritiero ed affidabile”, capace di illuminare il fondamento normativo della democrazia: “il necessario orientamento normativo del rispetto reciproco e del rispetto di se stessi”.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea, Filosofia politica

eBook di filosofia: E. Nenci (a cura di), Bernardino Baldi “In mechanica Aristotelis problemata exercitationes”

Scaler

Elio Nenci (a cura di), Bernardino Baldi “In mechanica Aristotelis problemata exercitationes”

“”In mechanica Aristotelis problemata exercitationes”, scritte da Bernardino Baldi, vengono ristampate – provviste d’introduzione e commento – come quarto volume della collana “Sources” della “Max Planck Research Library for the History and Development of Knowledge”, la versione Italiana di “Sources 3”. Il volume è disponibile in internet senza limitazioni d’accesso anche come pubblicazione elettronica “open-access” all’indirizzo http://www.edition-open-access.de.
Il testo venne pubblicato nel 1621, quattro anni dopo la morte dell’autore. Questo libro appartiene alla lunga tradizione rinascimentale concernente lo studio dei “Problemi Meccanici” pseudo-aristotelici. A differenza della maggior parte delle altre opere scritte durante il XVI secolo, tuttavia, il testo di Baldi esprime una posizione critica nei confronti dell’approccio teorico presente nelle meccaniche pseudo-aristoteliche. Il testo delle “Exercitationes” mostra una sistematica applicazione dei principi archimedei alla spiegazione delle questioni discusse nei “Problemi Meccanici” e, dunque, illustra chiaramente la struttura a forma di patchwork della meccanica preclassica. Il testo, inoltre, presenta lunghe digressioni che ampliano considerevolmente i confini della meccanica.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia della scienza, Filosofia moderna

eBook di filosofia: A. S. Blum, D. Rickles (a cura di), Quantum Gravity in the First Half of the Twentieth Century

gravity-1

Alexander S. Blum, Dean Rickles (a cura di), Quantum Gravity in the First Half of the Twentieth Century

“This volume collects the earliest contributions to what is now known as quantum gravity research: the attempt to bring together quantum theory and the general theory of relativity. Covering the period from 1916–1950, it shows the beginnings of an unsolved problem that still remains as such today. The original sources are interspersed with historical essays, which together provide the first scholarly historical overview of quantum gravity in the first half of the twentieth century. The combination of historical analysis and original sources make this a volume of interest to historians, philosophers, and physicists alike. Edition Open Sources (EOS) pioneers a new paradigm in publishing, devoted to open access and high-quality peer review. This collaborative scholarly endeavor publishes academic editions of primary sources in the history of science in online, digital, and print formats. EOS publications present new editions of original sources with facsimile reproductions, in part also with translations, and with an introduction to the authors and the context in which they worked. The sources are typically historical books, manuscripts, documents or other material that is otherwise difficult to access. EOS a collaboration between the University of Oklahoma Libraries, the Department for the History of Science of the University of Oklahoma and the Max Planck Institute for the History of Science in Berlin.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia della scienza, Fisica, Scienza

Emotion Researcher: un portale dedicato alle emozioni

ISRE-faces-logo-ER2
Emotion Researcher. ISRE’s Sourcebook for Research on Emotion and Affect è il portale dell’International Society for Research on Emotion (ISRE) , un’organizzazione si propone di animare e suscitare dibattito tra i ricercatori sulle emozioni secondo una prospettiva interdisciplinare (scientifica, filosofica, storica, giuridica…).
Nel sito trovate interviste e articoli sull’argomento.

 

Lascia un commento

Archiviato in Bibliografie, Periodici, Psicologia

The Journal of Didactics of Philosophy: una rivista online dedicata alla didattica della filosofia

filosofia

The Journal of Didactics of Philosophy è una rivista online accademica dedicata all’insegnamento e all’apprendimento della filosofia, soprattutto in relazione agli studenti di scuola superiore. Vengono pubblicate anche recensioni di libri, manuali e report nazionali sull’argomento.

” It is an aim of the journal to promote the dialogue among researchers and practising teachers across the world. […]

We welcome work with a philosophical or normative approach as well as reports of results from empirical qualitative and quantitative research.”

 

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, Periodici

Stance. An International Undergraduate Philosophy Journal: una rivista online di filosofia scritta da studenti

StanceLogo

Stance. An International Undergraduate Philosophy Journal è la rivista online annuale che pubblica articoli e saggi di studenti universitari di filosofia.

Potete contribuire inviando un vostro contributo (tra le 1500 e le 3500 parole) entro la metà di dicembre al seguente indirizzo mail: ballstatestance@gmail.com. Saranno pubblicati quelli più originali e meglio documentati.

 

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Periodici

eBook di filosofia: U. Dogà, Dall’orlo estremo di un’ età sepolta: il Valéry di Walter Benjamin

Valery

Ulisse Dogà, Dall’orlo estremo di un’ età sepolta: il Valéry di Walter Benjamin in “Prospero. Rivista di letterature e culture straniere”, XVIII (2013), Trieste, 2013, pp. 65-80

“The article aims to analyze the presence of the French poet and writer Paul Valéry in the work of German philosopher Walter Benjamin. For many reasons – that will be investigated in detail – no interpreter seems to be more akin to Valéry than Walter Benjamin. Benjamin payed particular attention to Valéry: he followed his development, admired his greatness and reserved him special praise, that of having acquired the authority of a classic author. The article aims to show that Valéry remains for Benjamin intrinsically linked to the heroic period of the European bourgeoisie and that he is one of the most noble examples of what Benjamin calls “the old European humanism”, of which Benjamin himself is one of the greatest protagonists, but also a disillusioned interpreter and relentless critic. The interpreter Benjamin recognized in Valéry was undoubtedly an “allied”, as he found in his vision of the world a poetic image full of wit and melancholy. This image was also Benjamin’s own, and he remained paradoxically faithful to it even in times of more fervent political and revolutionary passion. These are the principal points from which the article will start to rebuild and rethink the elective affinity between the French poet and the great German critic.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: A. Lossi, L’io postumo: autobiografia e narrazione filosofica del sé in Friedrich Nietzsche

Nietzsche1882

Annamaria Lossi, L’io postumo: autobiografia e narrazione filosofica del sé in Friedrich Nietzsche

“La strana coincidenza di autore e personaggio nell’autobiografia costituisce uno strano “paradosso” che impedisce una definizione precisa di questo genere letterario. Accanto al complesso mondo autobiografico è possibile individuare un’altra modalità di auto-narrazione, connessa all’autobiografia: la narrazione filosofica del sé di Friedrich Nietzsche (1844-1900) mette in opera una strategia che coinvolge l’“io” in maniera riflessiva, fisiologica e psicologica e costituisce un tratto saliente del suo stesso filosofare. Questa originalità stilistico-narrativa caratterizza già i primi scritti, ma è difficilmente catalogabile come “costruzione”, “ritrovamento” o “invenzione” del sé, tipici dell’autobiografia, avvicinandosi semmai ad una particolare forma di identità narrativa. I tentativi autobiografici del giovane Nietzsche si modificano man a mano in testi che, sulla scorta delle riflessioni filologico-filosofiche, giungono con esiti diversi a Ecce Homo. Soprattutto a partire dallo scritto del 1885 Al di là del bene e male l’approccio stilistico-narrativo evidenzia l’esigenza autoriale di riproporre attraverso nuovi paratesti, le prefazioni del 1886, una filosofia che non è altro che l’«autoconfessione involontaria» del proprio autore che si è sempre compreso come inattuale. Questi tratti culmineranno in Ecce Homo, un testo narrativamente difficile da definire, in cui tuttavia si ritrovano i motivi tipici dell’autonarrazione filosofica di Nietzsche.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea, Tesi