Archivi tag: aristotelismo

The Conimbricenses.org Project: il portale con risorse digitali dedicato all’aristotelismo portoghese

Francisco-Suarez02-e1512153500304

The Conimbricenses.org Project. A digital platform for the History of Philosophy and Theology in Coimbra (1542-1772) è l’interessante progetto online, al momento in versione beta (22/10/2018), sviluppato dall’Università di Coimbra e dedicato alla valorizzazione della tradizione filosofica che si è sviluppata in questo Ateneo a partire dalla fondazione dell’Università fino alla seconda metà del Settecento quando il Marchese di Pombal impresse una nuova direzione all’Ateneo portoghese.

Il progetto lanciato nel settembre del 2018, sotto la direzione del prof. Mário Santiago de Carvalho e coordinato dal dott. Simone Guidi, si struttura come un portale che comprende un’enciclopedia online scritta in lingua inglese, bibliografie aggiornate annualmente e risorse digitali su quattro aree tematiche:

  • la prima è dedicata agli autori e agli studiosi che operarono a Coimbra, con una particolare attenzione a Luis Molina, Pedro da Fonseca e Manuel de Góis e in generale, al Cursus Conimbricensis  di cui viene fornita l’edizione digitalizzata
  • la seconda è incentrata su Francisco Suárez, la sua vita, il suo pensiero e la sua eredità culturale in Portogallo e in Europa
  • la terza, che sarà implementata in un secondo tempo, sarà dedicata alla traduzione e adattamento del Cursus Conimbricensis  alla cultura cinese
  • la quarta sarà incentrata sull’influenza dell’aristotelismo sulle colonie portoghesi e spagnole del Sud America.

:

Lascia un commento

Archiviato in Bibliografie, Biblioteche digitali, eBook di Filosofia, Filosofia moderna

eBook di filosofia: Al-farabi, The Philosophy of Plato and Aristotle

Alfarabi-img1

Al-farabi, The Philosophy of Plato and Aristotle

Professò un aristotelismo fortemente imbevuto di neoplatonismo. Nell’opera L’armonia tra Platone e Aristotele cercò una conciliazione tra la tesi platonica che il mondo ha avuto un principio e quella aristotelica che è ingenerato, e pervenne alla concezione che “il mondo è uscito dal nulla, per un singolo atto intemporale del Creatore, e che dal suo movimento procede il tempo”. Nella concezione dell’intelletto, al-Fārābī si riallaccia ad al-Kindī, concependo in diretta dipendenza dall’intelletto attivo, ultima emanazione divina, tre intelletti umani: in potenza, in atto e acquisito (il primo, per l’azione dell’intelletto attivo, passa a intelletto in atto, il terzo elabora in nozioni più generali le forme concettuali conosciute dal secondo), sì che l’attività della conoscenza umana deriverebbe dall’azione dell’intelletto attivo e creatore“. (tratto da Treccani.it)

Sul filosofo, si rimanda a:

 

 

1 Commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia medievale