Archivi tag: didattica della filosofia

Didattica della Filosofia: la nuova pagina del blog dedicata alla didattica

Hegel1

É online la nuova sezione del blog dedicata alla Didattica della Filosofia. Nella pagina troverete alcune risorse utili per la didattica. L’elenco non è esaustivo ma vuole essere un punto di partenza. Queste sono le macroaree che abbiamo scelto:

  • Riviste online di didattica
  • Riviste online di Filosofia per/con bambini
  • Portali e aggregatori di riviste online
  • Indici online di riviste
  • Software per gestire ultime uscite di riviste
  • Enciclopedie filosofiche online
  • Bibliografie online
  • Biblioteche digitali online (testi fuori copyright)
  • Ebook free open access (testi pubblicati da enti di ricerca)
  • Tesi online
  • Film e filosofia (liste)
  • Software
  • Associazioni e Società filosofiche

Si tratta di un work in progress: sono benvenute le vostre segnalazioni.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, Linkografia

eBook di filosofia: L. Mori, I Presocratici alle elementari. Filosofia con i bambini nella scuola primaria

bambini

Luca Mori, I Presocratici alle elementari. Filosofia con i bambini nella scuola primaria

Una conversazione in gruppo diventa filosofica per il metodo con cui si procede, che deve permettere di sostare ed avanzare in quella tensione alla ricerca che la stessa etimologia del termine “filosofia” ci consegna, indicando un desiderio di sapere ciò che ancora non si sa. Ad alimentare la conversazione è la meraviglia che suscitano certi interrogativi su noi stessi e sul mondo: il fatto che tali interrogativi siano inconsueti e “difficili”, perché riguardano cose che solitamente non si trovano sui libri di testo, è un aspetto cruciale dell’esperienza, in quanto la domanda difficile e imprevista ci porta alla soglia tra ciò che già si è pensato e ciò che ancora non si è pensato. Ci porta, insomma, ai confini del nostro “pensato”, del già detto e del già sentito, invitandoci a pensare di più o diversamente, a cambiare prospettiva, a fare ipotesi e tracciare connessioni tra ciò che si presume di sapere e ciò che ancora non si sa. Così facendo, peraltro, ci si può accorgere che non si sa così bene – o che non si riesce a dirlo  – proprio ciò che si pensava di sapere: mentre ciò che appare inizialmente “strano” o “enigmatico” si chiarisce nel gioco della conversazione, ciò che era “familiare” può apparire strano, manifestando aspetti non considerati prima.

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, eBook di Filosofia, Filosofia per bambini

eBook di filosofia: Philosophy for Global Learning tried and tested stimuli

p4c

 

Il testo è una risorsa flessibile e pratica di filosofia per bambini pensata per gli  insegnanti ed è frutto del Global Schools Project che ha come finalità il rafforzamento dell’apprendimento nelle scuole elementari.

There are three sections to the book:

  • Green – Introductions and Information
  • Blue – The P4C Session
  • Orange – Resources Used in the Sessions
The green section introduces the project and explains how and why it came about. There is also an introduction to Philosophy for Children and Global Learning. Following this are information pages about the 8 key concepts of Global Learning and how to question your children’s knowledge in each area plus a guide to using the 4 different ways of thinking that develop through P4C.
The blue section contains an introduction to a P4C session and the format used. Each part of the session has then been divided up in the book to allow you to pick and choose the activities and stimulus you wish to use. All of the stimuli have a global theme linked to one of the following: Global Citizenship, Human Rights, Social Justice, Conflict Resolution, Diversity, Sustainable Development, Interdependence, Values and Perceptions.
The orange section contains all the resources you will need for various activities and stimuli used in the sessions. Their requirement is indicated where you see this: Resource and will have a page number next to it

 

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, eBook di Filosofia, Filosofia per bambini

The Journal of Didactics of Philosophy: una rivista online dedicata alla didattica della filosofia

filosofia

The Journal of Didactics of Philosophy è una rivista online accademica dedicata all’insegnamento e all’apprendimento della filosofia, soprattutto in relazione agli studenti di scuola superiore. Vengono pubblicate anche recensioni di libri, manuali e report nazionali sull’argomento.

” It is an aim of the journal to promote the dialogue among researchers and practising teachers across the world. […]

We welcome work with a philosophical or normative approach as well as reports of results from empirical qualitative and quantitative research.”

 

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, Periodici

Philopsis: la rivista sui temi dei concorsi d’agrégations externe e interne

philopsis.fr

Philopsis è una rivista filosofica in linea per gli insegnanti della scuola secondaria che pubblica dossier sulle tematiche dei concorsi nazionali francesi d'”agrégations externe e interne”.

La rivista si propone di essere infatti uno spazio di dialogo e scambio tra studenti, docenti di filosofia e università.

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, Periodici

eBook di filosofia: Philosophy Manual. A South-South Perspective

manuale-unesco

Philosophy Manual. A South-South Perspective (pubblicazione UNESCO)

“The modest title should not, however, conceal the true significance of this work, misleading the reader into thinking, perhaps, that it is just another philosophical manual, despite the fact that it is from the“South” and dedicated to somewhat “exotic” philosophy. If we begin this brief introduction warning against the risk of drawing this potentially hasty conclusion, it is because this manual – on account of both its systematic and methodological structure and its contents – is a work that challenges us with a call to become committed to working towards an innovative turning point, not only in the perception of the theoretical purpose and social role of philosophy, but also as regards the task of philosophy teaching in contemporary societies. […]

The “South” is admittedly a problematic expression, most often referred to with quotation marks and epistemic caution rather than without. The concept cannot be reduced to the geographical sense of the term or its geopolitical meaning. It is understood without being given a rigid definition, much like the concept of “cultural area” whose contours are blurred, but whose effects are clear. This “South” is a perspective – that of marginalized societies – and implies a specific tradition, not a tradition in the sense of a set of customs and beliefs resistant to the flux of time, but a tradition in the sense of a living transmission that takes various forms: in Africa, where the notion of text is far from consensual, there is a strong oral tradition; in Asia and the Arab region there is a tradition of highly structured fundamental texts; and in Latin America, where there is a clear ‘before and after’ the Columbian colonization, there is a strong rupture and strong discontinuity.
In this sense, the book is like a map showing ups and downs and the paths to help guide the reader through the complex terrain, languages and spirits of philosophy in Africa, the Arab region, Asia and the Pacific and Latin America and the Caribbean. And as an additional aid for a better management of experiences in this philosophical journey, the book also offers a systematic structure that enables us to study the wealth of the “South” individually in the different areas, such as cosmology, epistemology, political forms of living together, gender equality, the environment and nature, and aesthetics.” (dall’Introduzione)

Lascia un commento

Archiviato in Manuali

eBook di filosofia: Teaching philosophy in Europe and in North America

Teaching-Cloud-1h5c7hz

UNESCO, Teaching philosophy in Europe and in North America, 2011

Un quadro piuttosto aggiornato delle diverse modalità dell’insegnamento della filosofia dall’infanzia alla scuola superiore in Europa e nel Nord America

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, eBook di Filosofia, Filosofia per bambini

Diotime. Revue internationale de didactique de la philosophie

diotime

Diotime. Revue internationale de didactique de la philosophie è la rivista online in lingua francese dedicata alle nuove pratiche filosofiche: cafés philosophique (dal 1992), Università popolari, filosofia in azienda e filosofia per bambini. L’obiettivo della rivista è di far conoscere queste pratiche e di contribuire alla riflessione teorica su questa nuova modalità di apprendimento.

La rivista viene fondata nel 1999 dal CRDP   di Montpellier come ideale prosecuzione del bollettino dell’ARDAP (Association pour la Recherche en Didactique de l’Apprentissage du Philosopher). Sono consultabili in linea tutte le annate (dal 2001) tranne le ultime tre rispetto all’anno in corso. Il direttore editoriale della rivista è il noto filosofo Oscar Brénifier.

“Face au défi jeté à l’homme d’un monde complexe et aléatoire, qui a perdu de sa lisibilité, et où les individus cherchent du sens à leur vie, il est urgent de « rendre la philosophie populaire », comme le souhaitait Diderot, et ce dès le plus jeune âge et dans la cité, rendant accessible à tous le “penser par soi-même”, et peut-être une forme de sagesse. On peut regretter, contrairement à d’autres disciplines, la faiblesse en France de la recherche didactique en philosophie. D’où l’intérêt d’un lieu qui rassemble tous les travaux français et internationaux s’inscrivant dans une telle perspective.L’objectif de la revue Diotime est donc de faire connaître ces nouvelles pratiques de terrain, accompagnées par de nouvelles pratiques de formation liées à ces activités, et un nouveau champ de recherche universitaire. Elle contribue, en donnant la parole à des enseignants, des animateurs, des formateurs et des chercheurs, à alimenter la réflexion sur une nouvelle didactique de l’apprentissage du philosopher.”

 

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, Periodici, Uncategorized

Comunicazione filosofica: la rivista online di ricerca filosofica applicata alla didattica

cf_titolo_230

Comunicazione filosofica è l’interessante rivista presente in rete dal 1997 che si occupa di ricerca filosofica e in particolare, della ricerca applicata alla didattica. Nella sua redazione riunisce professionisti esperti del settore afferenti, a vario titolo, alla Società Filosofica Italiana.

La rivista pubblica anche contributi che devono essere inviati alla direzione della rivista  in forma elettronica con un breve abstract in lingua straniera.

Lascia un commento

Archiviato in Didattica della filosofia, Periodici

Il gioco del pensiero: un approccio ludico alla didattica della filosofia

index

Il gioco del pensiero è il sito creato da  Philosophia ludens, il laboratorio di di didattica della filosofia promosso da ricercatori dell’Università di Bari e da docenti liceali. Le proposte di Philosophia ludens sono pensate come supporto per i docenti che vogliano sperimentare in classe una didattica di tipo ludico-creativo. Si tratta di strumenti che usati insieme (e non in alternativa) a quelli tradizionali (lezione frontale, interrogazione, studio del manuale, lettura di classici, ecc.), consentono di creare dei percorsi curricolari con dei giochi di filosofia. I giochi sono presentati come gare (tra gli studenti di una classe, divisi in squadre), pensate per vivere in maniera divertente (ma anche rigorosa) il dialogo con i pensatori del passato, con le loro proposte e letture della vita, con i loro scritti.

Al momento (5/12/2018) il sito non è attivo ma è presente online la proposta per le scuole.

“Il gioco filosofico, per dirla con Gadamer, è innanzitutto un gioco delle parti, in cui la “trasmutazione” nel pensiero di un altro (nel pensiero di Talete, di Anassimandro, di Platone, ecc.), nella misura in cui la si vive come tentativo di appropriarsi fino in fondo del pensiero di quell’Autore (tanto da vedere il mondo con i suoi occhi, con le sue categorie), è partecipazione alla sua filosofia (non solo conoscenza teorica, ma coinvolgimento ‘patico’ nell’esperienza di vita proposta). E dunque è un “arricchimento d’essere”, è una prospettiva in più, a partire dalla quale vedere la realtà. Per cui, dopo l’incontro con Talete, si avrà un modo totalmente nuovo di vedere l’acqua; dopo l’incontro con Anassimandro, si avrà un modo del tutto nuovo di percepire i contrari e i contrasti (nel mondo e nella vita), e, dopo l’incontro con Platone, si avrà un modo del tutto diverso di considerare le caverne, le catene, la ricerca della luce, e così via.

In quest’ottica, i giochi di filosofia, accanto e oltre l’obiettivo di verifica e/o approfondimento degli argomenti, hanno sempre come sfondo l’obiettivo di aiutare gli studenti ad entrare nel mondo del filosofo preso in esame, e di ‘trasformarsi’ nella sua forma“.

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Bibliografie, Didattica della filosofia