Archivi tag: Foucault

eBook di filosofia: G. De Michele, Gilles Deleuze: “Sur Foucault — 1985-1986”

Foucault

Girolamo De Michele, Gilles Deleuze: “Sur Foucault –€“ 1985-1986”

Tesi di dottorato discussa presso l’Università degli Studi di Padova (2016)

“Alla morte di Michel Foucault nel 1984, Gilles Deleuze intraprese un’attività di lettura dell’intero corpus dei suoi scritti, allo scopo di scrivere un libro. Il corso che Deleuze tenne nel 1985-1986 all’Università di Paris-VIII rappresenta una sorta di laboratorio nel quale Deleuze ha messo alla prova i propri concetti in via di sviluppo. Il libro che Deleuze scrisse al termine del corso, tuttavia, compresse in poche pagine le riflessioni sviluppate durante il corso, e risultò di difficile comprensione, o talmente personale da essere definito “una fiction metafisica”.
La pubblicazione delle registrazioni del corso (2011) permise una maggiore comprensione dell’interpretazione deleuzeana del pensiero di Foucault: è sorprendente vedere come Deleuze, che non poteva conoscere i corsi al Collège de France, avesse maturato un’intepretazione molto accurata del pensiero di Foucault.
L’ipotesi di lavoro di questa edizione critica del testo del corso di Deleuze del 1985-1985, pubblicato on line fra la primavera del 2013 e l’estate 2015, era che l’accurata interpretazione di Deleuze fosse motivata dalla conoscenza di alcuni testi in seguito raccolti nei Dits et écrits, e che i discorsi e le conferenze di Foucault avessero un’intima coerenza con i contenuti dei corsi al Collège, e costituissero una sorta di cannocchiale attraverso il quale leggere gli stessi Corsi. La conclusione del lavoro di tesi ha confermato questa ipotesi.
Deleuze, nel corso delle sue lezioni, interpreta l’intero sistema di pensiero di Foucault suddividendolo in tre assi: quello del sapere, quello del potere, e quello della soggettivazione. I primi due assi sviluppano e approfondiscono interpretazioni già note, che lo stesso Foucault conosceva. Il terzo asse è quello più rilevante, perché nel corso delle lezioni Deleuze rinuncia ad interpretarlo in base alla centrale nozione di desiderio, e coglie con esattezza le dinamiche dei processi di soggettivazione che Foucault aveva studiato attraverso la confessione cristiana, e poi attraverso il “coraggio della verità” e la nozione di parrhesia negli stoici e nei cinici.
Accanto al concetto di soggettivazione, altri concetti meritano di essere segnalati.
Mostrando la stretta relazione fra Foucault e Blanchot, e fra Foucault e Bichat, Deleuze mostra un’opposizione fra Foucault ed Heidegger che è confermata da alcuni appunti dell’ultimo corso di Foucault. In secondo luogo, per interpretare il concetto di soggettivazione Deleuze produce un nuovo concetto, quello di “piega”, che utilizzerà in seguito per il libro su Leibnitz. Infine, il concetto di “società del controllo”, che sembrava un’interpretazione arbitraria di Deleuze, appare dalle lezioni il prodotto di un pensiero originale, ma coerente con la teoria foucaultiana della biopolitica.
In definitiva, l’intero seminario di Deleuze appare essere un’originale, ma fedele, interpretazione del pensiero dell’amico.”

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea, Tesi

eBook di filosofia: Penser l’espace. Rencontre épistémologique entre géographies et philosophies actuelles

Penser

Hervé Regnauld, Patricia Limido et Nathalie Blanc (a cura di), Penser l’espace. Rencontre épistémologique entre géographies et philosophies actuelles

“La géographie et la philosophie ont des préoccupations communes (l’espace, le lieu, le monde) qu’elles travaillent selon des méthodes différentes. Elles élaborent à leurs sujets des savoirs et des concepts qui ne sont pas également signifiants pour les deux disciplines. Il n’est, par exemple, pas simple de comprendre où un espace lisse deleuzo-guattarien pourrait être trouvé sur la Terre actuelle. Pour autant le concept d’espace lisse a un sens culturel riche. Symétriquement la notion d’habitat en géographie ne correspond pas facilement avec l’être-là du Dasein.

Ce numéro de Géographie et Cultures tente d’explorer comment philosophie et  géographie peuvent, ensemble et malgré leurs irréductibles particularités épistémologiques, aider à appréhender l’ensemble de la planète Terre”.

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: M. Tang, Cogito, sujet, subjectivité chez Foucault

Foucault

Mingjie Tang, Cogito, sujet, subjectivité chez Foucault. Tesi di dottorato (Philosophie. Université Panthéon-Sorbonne – Paris I, 2015)

” Les recherches foucaldiennes sur la question du sujet, du sujet de connaissance et de la subjectivité se manifestent depuis ses premières études sur la folie à l’âge classique, en passant par les archéologies des sciences humaines à l’âge classique et moderne, jusqu’à ses derniers recherches imparfaites sur la parrêsia de l’Antiquité au christianisme. La découverte foucaldienne des dispositions historiques du sujet ne sert pas à ruiner la subjectivité, la volonté ou la liberté de l’individu, mais à réélaborer la question traditionnelle du sujet universel en la replaçant dans l’histoire d’une manière non pas du primat mais du fonctionnement du sujet. Ainsi les problématisations du sujet se trouvent dans son rapport à la vérité comme une relation de véridiction, dans son rapport au pouvoir comme une relation de gouvernementalité (de soi et des autres), dans son rapport à soi comme une relation de spiritualité. Ce sont ces trois rapports variables à chaque époque et pour chaque individu qui constituent une généalogie de la question du sujet. Dans ces multiples modalités du sujet, dans cette ontologie historique de nous-mêmes, nous découvrons une sorte de liberté, d’espace du sujet, d’unité de notre subjectivité qui ne peut s’appliquer que de manière individuelle et vigilante. C’est-à-dire, le seul moyen qui peut nous faire sortir du dilemme du sujet, nous permettre de refuser d’être ni le sujet souverain ni l’objet soumis dans l’histoire ou par le langage, c’est de mener ses propres rapports individuels à la vérité, aux autres et à soi. “

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea, Tesi

foucaultblog: un blog che pubblica brevi saggi su Foucault

foucaultblog

foucaultblog è il blog dell’Università di Zurigo correlato alla rivista online Le foucaldien.Il blog è articolato in due sezioni: la prima segnala attività, eventi e convegni promossi dalla rivista (e non solo), nella seconda invece sono pubblicati brevi saggi, recensioni e commenti in lingua inglese, francese e tedesca sul pensiero del filosofo francese. Per questo motivo, è sempre attiva la richiesta di contributi.

“Possible subjects might include:

  • research about Foucault’s thought in the sense of its interpretation, historicization, and contextualization;
  • research using Foucauldian concepts and methods like archaeology and genealogy, discourse and dispositif, heterotopia, biopower, parrhesia, etc.;
  • research confronting Foucault’s work with more current approaches like media studies, digital humanities, post-colonialism, new materialism;
  • research along and even beyond Foucauldian lines such as surveillance studies and governmentality studies.”

 

Lascia un commento

Archiviato in Blog, Filosofia contemporanea

Le foucaldien. Open Access Journal for Research along Foucauldian Lines

logo Foucaldien

Le foucaldien. Open Access  Journal for Research along Foucauldian Lines è la giovane rivista open access peer-reviewed che pubblica in lingua inglese, tedesca e francese articoli e saggi di ricerca attingendo al pensiero di Michel Foucault. La rivista è un’iniziativa del foucaultblog, creato da ricercatori dell’Università di Zurigo nel 2013.

“Possible subjects might include: 

  • research about Foucault’s thought in the sense of its interpretation, historicization, and contextualization;
  • research using Foucauldian concepts and methods like archaeology and genealogy, discourse and dispositif, heterotopia, biopower, parrhesia, etc.; 
  • research confronting Foucault’s work with more current approaches like media studies, digital humanities, post-colonialism, new materialism; 
  • research along and even beyond Foucauldian lines such as surveillance studies and governmentality studies.”

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Periodici

Dorsal. Revista de Estudios Foucaultianos: una rivista online dedicata a Foucault

logo-dorsal-revista-de-estudios-foucaultianos

Dorsal. Revista de Estudios Foucaultianos è la giovane rivista online pubblicata dalla Red Iberoamericana Foucault dedicata allo studio del pensiero del filosofo francese e delle sue “ricadute” nelle altre discipline umanistiche e sociali.

“En ella se publican artículos de investigación procedentes de distintas disciplinas científicas que utilicen las herramientas teóricas de Michel Foucault o que se centren en el estudio de diversos aspectos de su investigación o de las proyecciones de este trabajo tanto en las humanidades como en las ciencias sociales.”

 

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Periodici

Cinema & filosofia: “ Michel Foucault par lui-meme”

É un documentario realizzato da Philippe Calderon nel 2003 per il canale televisivo francese Arte (con sottotitoli in spagnolo) in cui viene offerta una sintesi del pensiero di Foucault attraverso le parole del filosofo.

1 Commento

Archiviato in Cinema & filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: Lectures de Michel Foucault (3 volumi)

foucault_bureau

Lectures de Michel Foucault

“The contributions brought together in this volume constitute one of the first attempts to consider the unusual step of the lessons given by Foucault at the Collège de France being made available to the public. In “Society must be defended”, Foucault looks at the issue of power and the question of war as an analyser of power relations and traces the genealogy of historic-political discourse on the subject of race wars, from their premises in the 16th century to their transformation into state racism in the 20th century.

The aim of these Lectures by Michel Foucault is not to expose his work to erudite commentary. The objective is rather to problematise the link between historical discourse on race wars during the 17th and 18th centuries and the biological racism of the late 19th century through the general hypothesis of the development of biopower in the West. The main aim here, beyond any desire for celebratory exegesis, is to open up new avenues for reflection which, on occasion, extend, but can also displace and challenge, the path forged by Foucault”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia

eBook di filosofia: M. Foucault, The Order of things

Foucault5

Michel Foucault, The Order of things (traduzione di Les motes et les choses)

” In Les mots et les choses, une archéologie des sciences humaines (1966; trad. it. Le parole e le cose: un’archeologia delle scienze umane) Foucault chiarisce ulteriormente la sua posizione, estendendo l’analisi alle varie scienze umane, di cui individua il successivo stratificarsi e le condizioni di possibilità, cioè il loro costituirsi in campi epistemologici distinti.” (tratto da Treccani.it)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: M. Foucault, Il Pensiero del fuori

44523-17

Michel Foucault, Il Pensiero del fuori

“Il pensiero del fuori’ è il controcanto di “Le parole e le cose”. Se nel secondo di questi libri, infatti, Foucault analizzava, in modo mirabile, le strutture che permisero l’instaurarsi di un mondo tendente a definire, catalogare, ordinare, stabilire limiti, confini, mappature, nella più snella, ma non meno pregnante, riflessione/confronto con la scrittura di Maurice Blanchot, egli cerca di cogliere come le pratiche del discorso siano mutate e come le parole e le cose abbiano assunto un nuovo senso. Ciò che è mutato è il rapporto alla libertà. Si tratta dunque di scrivere la libertà, di far sì che nella scrittura sia la libertà stessa a scrivere o, detto in altri termini, che la scrittura sia un atto di libertà e di liberazione. E Foucault, parlando dell’esperienza del fuori, indica esattamente una possibilità di svolta per il soggetto e per la sua liberazione.” (dallo scritto di Federico Ferrari)

*Il copyright delle opere linkate appartiene ai rispettivi autori. Citandola in questa pagina ci si avvale del principio del fair dealing in quanto la diffusione che ne viene fatta è a fini di critica, recensione, informazione e insegnamento e non ha scopi economici. Gli autori possono comunque e in qualunque momento richiederne la rimozione.

1 Commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea