Archivi tag: Heidegger

Heidegger Repository

Heidegger Repository

Heidegger Repository è il progetto curato dal gruppo di ricerca “Phenomenology, Hermeneutics and Ontology” della Facoltà di Filosofia e Lettere dell’Universidad Autónoma de Puebla (Messico).

Il progetto si propone di raccogliere e rendere disponibili in rete articoli, saggi, tesi e recensioni dedicate al pensiero di Heidegger.

Lascia un commento

Archiviato in Archivi, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: M. Heidegger, Introduction to Metaphysics

Heidegger-black-notebook

Martin Heidegger, Introduction to Metaphysics

“A differenza della tradizione, dove spesso la metafisica è intesa come sforzo di trascendere la finitezza, per Heidegger metafisica e finitezza sono inscindibili, poiché l’interrogazione sull’essere avviene sempre necessariamente all’interno di un “esserci” che è un “progetto gettato”, ossia di un ente che si trova sempre nel mondo come rinviato a degli altri enti e perciò stesso è finito. L’importante però è cogliere il senso della traiettoria che l’interrogazione sull’essere descrive all’interno della finitezza, poiché l'”esserci” si trova inizialmente “gettato” nel mondo in condizioni di “deiezione”, ossia in un rapporto di dispersione e di impersonalità, quel rapporto che è ben espresso dall’uso corrente di nozioni come “si dice”, “si fa”, ecc. Dallo stato di deiezione in cui l’essere è celato a sé stesso, l'”esserci” viene fuori attraverso l’angoscia che non è il timore di questa o quella cosa determinata, bensì il senso della nullità totale e fondamentale dell’essere del mondo; è l’angoscia dunque che dischiude all'”esserci” il vero senso del suo rapportarsi agli enti prendendone “cura” e, viceversa, la cura non è un rapporto agli enti puramente teoretico o puramente pratico, bensì qualcosa di più originario e fondamentale, quale anticipazione del possibile esito di tale rapporto, un esser-già-sempre-avanti-a-sé dell'”esserci” nel suo considerarsi come possibilità. Ciò che consente però all'”esserci” di superare la dispersione di tali rapporti e in tali rapporti è l’anticipazione della morte quale unica possibilità autentica e totalizzante delle diverse possibilità dell'”esserci”, che ne manifesta l’interna storicità e temporalità. L’uomo infatti “esiste” storicamente e temporalmente non perché vive “nel” tempo o in una storia che lo condiziona dall’esterno, ma perché propriamente l’essenza dell'”esserci”, la sua “ex-sistenza”, è un “temporalizzare”, un di spiegarsi nelle dimensioni temporali, il passato, il presente, il futuro nell’orizzonte delle quali si colloca e spiega la comprensione dell’essere.” (tratto da Treccani.it)

1 Commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: Heidegger intervistato dallo Spiegel (“Ormai solo un dio ci può salvare”)

Heidegger-black-notebook

Martin Heidegger intervistato dallo Spiegel, 1966

Ormai solo un dio ci può salvare è il titolo che la redazione del giornale tedesco “Der Spiegel” diede a un colloquio che si svolse tra Heidegger e due inviati del settimanale. Secondo la volontà di Heidegger questo testo – in cui risponde alle accuse di collusione con il nazismo – non doveva essere pubblicato se non dopo la sua morte. Si tratta di un contributo al chiarimento del “caso Heidegger”, ma anche lo straordinario documento di un pensiero che – venerato o detestato che sia – domina la filosofia europea del Novecento”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: M. Heidegger, Natural Science and Metaphysics

iheideg001p1

M. Heidegger, Natural Science and Metaphysics

An essay by Martin Heidegger on the dispositions underlying metaphysics (Aristotle), and modern natural science (Newton, Descartes)

1 Commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: M. Heidegger, The Question Concerning Technology, and Other Essays

heidegger

M. Heidegger, The Question Concerning Technology, and Other Essays (1977)

“In The Question Concerning Technology (Die Frage nach der Technik), Heidegger sustains this inquiry, but turns to the particular phenomenon of technology, seeking to derive the essence of technology and humanity’s role of being with it. Heidegger originally published the text in 1954, in Vorträge und Aufsätze.

The Question Concerning Technology was originally named The Framework and first presented on December 1, 1949, in Bremen. It was at this time presented as the second of four lectures, collectively called ‘Insight into what is’. The other lectures were titled ‘The Thing’, ‘The Danger’, and ‘The Turning’.” (from Wikipedia)

Il copyright delle opere linkate appartiene ai rispettivi autori. Citandola in questa pagina ci si avvale del principio del fair dealing in quanto la diffusione che ne viene fatta è a fini di critica, recensione, informazione e insegnamento e non ha scopi economici. Gli autori possono comunque e in qualunque momento richiederne la rimozione.

 

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

Cinema & filosofia: The Ister

The Ister è il film del 2004 diretto da David Barison and Daniel Ross che si ispira al corso tenuto da Heidegger nel 1942, pubblicato successivamente nel 1984 con il titolo di  Hölderlins Hymne “Der Ister”, che  verteva sull’omonimo poema di Friedrich Hölderlin sul Danubio.

Lascia un commento

Archiviato in Cinema & filosofia

Gatherings: la rivista dell’Heidegger Circle

gatherings2014cover

Gatherings: The Hiedegger Circle Annual è il periodico annuale peer-reviewed sul celebre filosofo pubblicato dall’Heidegger Circle.

La rivista nasce come iniziativa collaterale delle riunioni annuali dell’Heidegger Circle.

“The first conference in North America on Heidegger’s philosophy, which took its point of departure from a message sent by Heidegger himself, was held at Drew University, Madison, NJ, in April 1964. Through the initiative of Manfred Frings in 1965, then at Duquesne University, and in 1966 at DePaul University, two conferences on Heidegger ensued at these universities in the fall of 1966.Their proceedings were published, each with messages from Martin Heidegger, by Duquesne University Press and by Quadrangle Books, Chicago, respectively. Participants at the Heidegger conference at DePaul University in 1966 agreed that meetings should be held annually for the purposes of sharing current research interests on and discussion of Heidegger’s works.”

Vi segnaliamo inoltre la presenza nel sito di una linkografia sintetica ma accurata.

 

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Linkografia, Periodici

eBook di filosofia: Martin Heidegger, Dell’origine dell’opera d’arte e altri scritti (1932)

index

Dell’origine dell’opera d’arte e altri scritti (1932)

Dall’introduzione

“Gli scritti di Martin Heidegger raccolti in questo volume vengono presentati per la prima volta in versione italiana. Benché vertano tutti su temi riconducibili a due questioni di fondo – l’arte e l’estetica –, da un punto di vista redazionale essi presentano un carattere alquanto disomogeneo. Il primo scritto costituisce la stesura originaria della conferenza intitolata Dell’origine dell’opera d’arte (1931-32). Il secondo e il terzo, che figurano in appendice, riproducono una serie di annotazioni e appunti tratti da due distinti convoluti del lascito manoscritto, che lo stesso Heidegger intitolò, rispettivamente, Sul superamento dell’estetica. Su «origine dell’opera d’arte» (1934 ss.) e L’inaggirabilità dell’esser-ci («La necessità») e L’arte nella sua necessarietà (La meditazione operante) (1936 ss.).”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia

Wegweiser durch die Heidegger-Literatur: bibliografia primaria e secondaria su Heidegger

Heidegger

Nel sito dell’Università di Friburgo potete trovare un’interessante e curata bibliografia primaria (scritti di Heidegger) e secondaria, aggiornata sul filosofo tedesco: Wegweiser durch die Heidegger-Literatur und Informationen zu Leben und Werk von Martin Heidegger.

La bibliografia secondaria comprende le segnalazioni di articoli, saggi pubblicati in monografie e anche risorse on line. Non sono incluse invece le recensioni. È disponibile il Pdf della bibliografia che quindi può essere stampata.

 

Lascia un commento

Archiviato in Bibliografie, Filosofia contemporanea

Bulletin heideggérien (Bhdg)

220px-Martin-heidegger

Il Bulletin heideggérien (Bhdg), fondato da Sylvain Camilleri e Christophe Perrin nel 2010, si propone di aggiornare annualmente su tutto quello che viene pubblicato su Heidegger in Francia e nel mondo.

Queste sono le sezioni in cui si articola la rivista:
  •  liminaires au contenu systématique, historique, critique et/ou polémique
  • bibliographie des publications internationales relatives à Martin Heidegger, toutes datées de l’année précédant sa parution (textes inédits del’auteur, traductions, collectifs, numéros de revue, monographies et articles), accompagnée d’une série de recensions choisies de certaines de ces références, courtes (comptes–d’une-rendus, notices) ou plus denses (discussions, notes critiques)
  • instruments facilitant la mobilité à l’intérieur du corpus heideggérien ainsi que l’approfondissement de certaines questions spécifiques (index,concordances, listes, bibliographies spécifiques …)

Il periodico si avvale del contributo di un team di giovani ricercatori francesi insieme a corrispondenti sparsi nel mondo, supportati da un comitato scientifico internazionale.

La rivista viene pubblicata annualmente il primo marzo ed  è disponibile nel sito del Centre d’Études phénoménologiques dell’Université catholique de Louvain e del Centre d’herméneutique phénoménologique dell’Université Paris-Sorbonne.

 

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Periodici