Archivi tag: Lévinas

eBook di filosofia: F. Ferro, Alterità ed Infinito. Levinas oltre la felicità

Levinas1

Floriana Ferro, Alterità ed Infinito. Levinas oltre la felicità

Tesi di dottorato, a.a. 2011/2012, Università degli Studi di Catania

“La tesi individua la chiave interpretativa del pensiero di Levinas nel legame tra alterità, infinito e felicità. Si tratta di una triade che comprende aspetti etici, teoretici e pratici. L’autore si distingue dai contemporanei per una concezione radicale dell’alterità, con cui l’io si relaziona in maniera asimmetrica. Questo presupposto etico trova il suo culmine nell’idea di Infinito, espressione di una quasi-ontologia. Levinas si ispira alla “Terza Meditazione” di Cartesio, tuttavia ne rifiuta la concezione quantitativa (ontologica), in favore di una qualitativa (meta-ontologica). La radicale esteriorità dell’Infinito ha delle conseguenze pratiche, che trascendono la felicità individuale. Quest’ultima coincide con uno stadio egoistico, con la pienezza dell’amore di esistere. Il comandamento dell’Infinito, che si rivela nel Volto dell’altro uomo, richiama il soggetto alla responsabilità e a una totale donazione di sé. Ciò comporta gravi rischi, tra cui l’alienazione dell’io. La tesi tratta minuziosamente questi aspetti, cercando di coniugare la fedeltà ai testi di Levinas con il senso critico.”

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: E. Lévinas, Exsistence and existents

Emmanuel-Lèvinas-1

Emanuel Lévinas, Exsistence and existents

“First published in 1947, and written mostly during Levinas’s imprisonment during World War II, this work provides the first sketch of his mature thought—later developed in Totality and Infinity and Otherwise Than Being, or Beyond Essence. This is essential reading for understanding both Levinas’s own philosophy and the developments in philosophical thought in the twentieth century.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: É. Hoppenot e A. Milon (a cura di), Emmanuel Lévinas-Maurice Blanchot, penser la différence

Emmanuel Lévinas-Maurice Blanchot, penser la différence

Éric Hoppenot e Alain Milon (a cura di), Emmanuel Lévinas-Maurice Blanchot, penser la différence

“Maurice Blanchot et Emmanuel Lévinas ont marqué toute une génération d’intellectuels comme Gilles Deleuze, Michel Foucault ou Jacques Derrida. À travers la question du corps, de l’éthique, de l’amitié, du judaïsme, et du langage philosophique et littéraire, cet ouvrage tente de mieux faire comprendre la complexité de leurs questionnements et l’influence qu’ils ont pu exercer sur la pensée française du XXe siècle. Au-delà de l’hommage lié aux centenaires des naissances de Lévinas (1906) et de Blanchot (1907), c’est toute la question des points de convergences et de dissemblances entre ces deux penseurs qui est abordée ici. Cet ouvrage a été particulièrement soutenu par l’Association pour la Célébration du Centenaire Emmanuel Lévinas (ACCEL), le Ministère de la Culture et par l’UNESCO dans le cadre de la Journée mondiale de la Philosophie organisée en novembre 2006.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: E.Lévinas, Discorso ed Etica

levinas

Emmanuel Lévinas, Discorso ed Etica

Saggio tratto da E. Lévinas, Totalità e infinito. Saggio sull’esteriorità, Jaca Book, Milano 1982, pp. 70-73

“Filosofo lituano naturalizzato francese (Kaũnas 1905 – Parigi 1995). Si trasferisce con la famiglia in Francia nel 1923. Fu prof. all’École normale israélite orientale (1946-63), alle univ. di Poitiers e di Paris-Nanterre e infine alla Sorbona (1973-75). Muovendo da studi husserliani (Théorie de l’intuition dans la phénoménologie de Husserl, 1930; trad. it. La teoria dell’intuizione nella fenomenologia di Husserl), ha tratto dalla fenomenologia gli strumenti metodici per un pensiero che considera l’etica come filosofia prima, inglobante in sé ogni ontologia. Il pensiero predicativo non è rispettoso dell’«altro» (autrui), perché tende a identificarlo e ad appropriarsene, riportando la sua esteriorità infinita all’interno dello «stesso» (même). Al principio della totalità, che ha dominato l’ontologia occidentale, L. oppone il principio dell’alterità, che si manifesta anzitutto nell’esteriorità, costitutiva del rapporto etico (Totalité et infini. Essai sur l’exteriorité, 1961; trad. it. Totalità e infinito. Saggio sull’esteriorità). Solo all’interno del rapporto autenticamente etico con l’altro sarà possibile infrangere la continuità dell’essere aprendo all’infinità e alla trascendenza; e sempre all’interno di tale rapporto sarà possibile riconferire senso alla soggettività, intesa come responsabilità per l’altro. Altre opere: Difficile liberté. Essais sur le judaïsme (1963; trad. it. Difficile libertà. Saggi sul giudaismo); L’humanisme de l’autre homme (1972; trad. it. Umanesimo dell’altro uomo); Autrement qu’être, ou audelà de l’essence (1974; trad. it. Altrimenti che essere, o al di là dell’essenza); Transcendance et intelligibilité (1984; trad. it. Trascendenza e intelligibilità); Dieu, la mort et le temps (1992; trad. it. Dio, la morte e il tempo); Altérité et transcendance (1995; trad. it. Alterità e trascendenza).” (tratto da Treccani.it)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Etica, Filosofia contemporanea

Due bibliografie su Emmanuel Lévinas

Vi segnaliamo due bibliografie sull’opera e il pensiero di Emmanuel Lévinas (1906-1995):

Nella sezione Emmanuel Lévinas – recherche d’occurences del  sito dell’Institut d’études lévinassiennes potete anche fare ricerche per verificare l’occorrenza dei termini che vi interessano nei testi indicati.

Lascia un commento

Archiviato in Bibliografie, Filosofia contemporanea