Archivi tag: Schopenhauer

eBook di filosofia: U. App, Arthur Schopenhauer and China

Schopenhauer3

Urs App, Arthur Schopenhauer and China: a Sino-Platonic Love Affair

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: A. Schopenhauer, I due problemi fondamentali dell’etica

Schopenauer1

Arthur Schopenhauer, I due problemi fondamentali dell’etica

“Stabilitosi a Francoforte sul Meno, nel 1836 pubblicò Über den Willen in der Natur (trad. it. La volontà della natura) e tre anni dopo, partecipando a un concorso indetto dall’Accademia di Trondheim, ottenne il primo riconoscimento ufficiale con lo scritto Über die Freiheit des menschlichen Willens (trad. it. La libertà del volere umano), che nel 1841 ripubblicò assieme al saggio Über das Fundament der Moral (trad. it. Il fondamento della morale) in un volume dal titolo Die beiden Grundprobleme der Ethik (trad. it. I due problemi fondamentali dell’etica)” (tratto da Treccani.it)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia moderna, Filosofia morale

eBook di filosofia: G. Piana, Teoria del sogno e dramma musicale. La metafisica della musica di Schopenhauer

Piana

Giovanni Piana, Teoria del sogno e dramma musicale. La metafisica della musica di Schopenhauer

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia della musica, Uncategorized

eBook di filosofia: G. Piana, Commenti a Schopenhauer

HD_ArthurSchopenhauer

Giovanni Piana, Commenti a Schopenhauer

1 Commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea

eBook di filosofia: G. Invernizzi, Il pessimismo tedesco dell’Ottocento. Schopenhauer, Hartmann, Bahnsen e Mainländer e i loro avversari

images

Giuseppe Invernizzi, Il pessimismo tedesco dell’Ottocento. Schopenhauer, Hartmann, Bahnsen e Mainländer e i loro avversari, Firenze, La Nuova Italia, 1994, pp. 602 (157).

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia moderna

eBook di filosofia: A. Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione

images

Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione 

Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione

” Opera (1819; edd. ampliate 1844, 1859) di A. Schopenhauer. Sviluppando le tesi esposte nella precedente opera, Sulla quadruplice radice del principio di ragion sufficiente (1813, 2a ed. 1847), Schopenhauer organizza la «struttura organica» (Prefazione) dello scritto in quattro parti, cui segue l’appendice Critica della filosofia kantiana (Kritik der Kantischen Philsophie) e, nelle edd. successive, vengono aggiunti i Supplementi (Ergänzungen). Il mondo è una ‘rappresentazione’ sottomessa al «principio di ragione» (I), ossia allo spazio e al tempo, e alla «legge della causalità»; tale principio, che determina sia l’esperienza sia i giudizi, e unifica soggetto e oggetto nell’ambito della rappresentazione, ha un’esistenza solo relativa, «è Maya, il velo ingannatore, che avvolge gli occhi dei mortali» (I, 3). Il mondo è però anche volontà (II), conosciuta attraverso il corpo, in quanto «tutto unico» (II, 18) con l’atto del corpo che la oggettiva. La volontà, «quell’alcunché direttamente conosciuto da ciascuno», è l’«unica conoscenza che abbiamo dell’intima essenza del mondo» (II, 22). Essa, in quanto «cosa in sé» è l’essenza sia del mondo sia dell’individuo, ma non si esaurisce in essi; ‘motivi’ e accadimenti sono soltanto determinazioni occasionali in cui si manifesta (II, 20). La volontà che precede la rappresentazione, e dunque non sottostà al principio di ragione, trascina l’individuo, sua funzione, come tendenza infinita verso l’esistenza, scevra di ragioni o scopi (II, 29). La rappresentazione può essere considerata indipendentemente dal principio di ragione, nell’oggetto dell’arte (III). Mediante la fugace e disinteressata contemplazione estetica si perviene, infatti, all’oggettivazione eterna e immutabile della volontà nelle idee platoniche, colte dalla metafisica dell’arte. Le idee, diversamente dai concetti, determinano i fenomeni, ma restano al di fuori della rappresentazione; esse vengono colte mediante il ‘genio’ (III, 36) presente, in diversa misura, sia in chi realizza l’opera d’arte, sia in chi la «apprezza» (III, 37). Nella gerarchia delle arti (e delle idee) il vertice è rappresentato dalla musica, espressione diretta della volontà: «la musica non è […] come l’altre arti, l’immagine delle idee, bensì immagine della volontà stessa» (III, 52). Diversamente dalla contemplazione estetica, che rende possibile il superamento della rappresentazione, l’ascesi, cui Schopenhauer dedica la parte conclusiva dell’opera, rende possibile il superamento della volontà fino a giungere alla sua negazione (IV). La liberazione dall’egoismo, illusione prodotta dalla volontà che origina insoddisfazione e dolore, viene indagata nei diversi livelli della ‘giustizia’, discoprendo la sovrapersonale ‘eterna giustizia’ (fondata sull’«identità della volontà in tutti i suoi fenomeni», IV, 64) della ‘compassione’ (superamento della distinzione fra la propria e l’altrui persona; IV, 67) e dell’‘ascesi’ (IV, 68), sereno distacco dai dolori come dai piaceri illusori della vita e accettazione della morte che culmina nella ‘negazione della volontà’, intesa nella sua essenzialità come volontà di vivere, una «conoscenza negativa» che culmina nel nulla assoluto (nihil negativum): «non più volontà, non più rappresentazione, non più mondo» (IV, 71)” (tratto da Treccani.it)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia moderna

Bibliothek Arthur Schopenhauer: i testi digitalizzati della biblioteca personale del filosofo

Arthur Schopenhauer cartoon by W. Busch

[W. Busch]

Se siete interessati a Schnopenhauer, vi segnaliamo che è presente nel sito della Goethe University di Francoforte la Bibliothek Arthur Schopenhauers, ossia la digitalizzazione dei testi presenti nella biblioteca personale del filosofo.

Si tratta di una lista di 138 titoli con le annotazioni del pensatore. Potete scorrere l’elenco e ordinare i record per anno, per autore, per tipologia del documento e per parole chiave.

1 Commento

Archiviato in Biblioteche digitali, Filosofia moderna

Voluntas. Estudos sobre Schopenhauer: una rivista online dedicata a Schopenhauer

Voluntas: estudos sobre Schopenhauer è la giovane rivista online semestrale che pubblica  contributi scritti da ricercatori, dottorandi e  studenti di master (brasiliani e non)  sul pensiero e l’opera di Schopenhauer.

La rivista ospita sia una sezione tematica dedicata al pensiero del filosofo sia recensioni e traduzioni. Al momento, sono impegnati nella redazione della rivista il Dipartimento di Filosofia dell’Universidade de São Paulo (USP),  l’Universidade Federal do Rio de Janeiro (UFRJ) e la Pontifícia Universidade Católica do Paraná (PUCPR).

“The nature of works linked by Journal Voluntas reflect themselves in researches about the sources of the philosopher, influences exercised for him, relations, specific questions or analysis about the current of thinking of Schopenhauer. Of form more comprehensively, the periodic aspires yet to be a channel of dissemination of research in Phylosophy, too as promote and stimulate the debate between  authors and readers of the Schopenhauer”.

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia moderna, Periodici