Archivi tag: sociologia

eBook di filosofia: M. Pascali, Estetica ed etica del “cibo-senza cibo”

cibo

Michelangelo Pascali, Estetica ed etica del “cibo-senza cibo”

“The excess of food – so typical to our Western civilization – has paradoxically brought about the fact that we concentrate on managing a surplus rather than a deficit. This shift both from our daily natural necessity to feed ourselves and from our natural need has generated a further separation from nature itself. This process, thrusting its roots in the cultural history of rational modern man, is connected with a new way of seeing the role, the figure, and the social image of modern man himself. With its originality, today’s food-related collective thought can adequately indicate these major developments. As a matter of fact, the presentation of the “void” and of the “artificial” represents a binding criterion to adjust to in offering some courses/dishes which are the expression of social belonging and status.”

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Estetica, Filosofia morale, Sociologia

eBook di filosofia: H. Rosa, Se il nostro problema è l’accelerazione, la “risonanza” può essere la soluzione?

Hartmut Rosa

Harmut Rosa, Se il nostro problema è l’accelerazione, la “risonanza” può essere la soluzione? La crisi della stabilizzazione dinamica e le prospettive di una critica del presente

” Modern societies can be defined by their mode of stabilisation, which is dynamic. This means they need to grow, to accelerate and to innovate just to stay in place. This holds true for modern societies in all parts of the world and, for Western countries, at any given point in time since the eighteenth century. This mode of dynamic stabilisation and the ensuing logic of escalation generate their own instabilities. This is most evident from a temporal perspective: since time cannot be extended, but only compressed, time-scarcity moves to the centre of social attention. In fact, the essence of dynamic stabilisation can be re-interpreted in terms of social acceleration. Social acceleration inevitably creates problems of social de-synchronisation, which grow increasingly acute as modernity ages.
Thus, the four major crises of our current age can be adequately understood as crises of de-synchronisation. Ultimately, they are all pathologies of acceleration and dynamisation. This, in turn, suggests that those crises will not be solved unless modern societies adopt a different mode of stabilisation: they must adopt a mode which would allow for growth, acceleration and innovation where it is socially and culturally desirable for the attainment of a certain goal or end, but which would not require escalation for the sake of maintaining the status quo. An alternative mode of stabilization that is both modern in the sense of being democratic, pluralistic, and liberal, but not dependent on growth and escalation for reproduction, would require a new cultural definition of the good life, a new measurement of the quality of life. I introduce the idea of resonance as such a benchmark and juxtapose it to two forms of alienation. Alienation and resonance, so the argument goes, describe different modes or relationships between self and world, and a shift of mode in this realm might be the first and decisive step in any attempt to stop the endless spirals of escalation and to realise a better world.”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia contemporanea, Sociologia

TOPOLOGIK: rivista online di scienze filosofiche, pedagogiche e sociali

Topologik

TOPOLOGIK. Rivista internazionale di Scienze filosofiche, pedagogiche e sociali è una rivista internazionale online, peer reviewed,  con cadenza semestrale. Si accede ai numeri pubblicati negli anni precedenti nella home page.

La rivista pubblica ricerche e studi che riguardano gli ambiti delle discipline umane e delle scienze sociali, della teoria filosofica e della teoria dell’educazione.

“La rivista intende, in questo modo, intervenire con propri specifici contributi nel dibattito teorico sia nazionale sia internazionale, ponendosi come luogo di interazione e di incontro tra specialisti e figure del pensiero contemporaneo. Gli autori che collaborano alla rivista sono individuati tra professori universitari ordinari, associati, ricercatori e dottori di ricerca, qualificati negli ambiti dei settori disciplinari specifici, o tra studiosi con particolari competenze scientifiche nei curricula fondamentali previsti. Tra le figure del pensiero contemporaneo, la rivista si è avvalsa finora di contributi di autori quali: Luhmann, Apel, Lévinas, Panikkar e altri.”

 

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia contemporanea, Pedagogia, Periodici, Sociologia

Agone. Philosophie, Critique & Littérature: una rivista di filosofia politica

couv_3035

Agone. Philosophie, Critique & Littérature è la rivista che pubblica articoli e saggi di filosofia, di storia sociale, politica e letteratura “impegnata” fondata a Marsiglia nel 1990.

Ogni numero è tematico e presenta contributi di giovani ricercatori, dibattiti e traduzioni.

Si possono visionare e scaricare online i numeri pubblicati tra il 1990 e il 2012.

Lascia un commento

Archiviato in Filosofia politica, Periodici

Risorse bibliografiche e inventari dell’archivio Plessner

plessner

Helmuth Plessner Gesellschaft è il sito della fondazione dell’Università di Desda dedicata al noto filosofo e sociologo.

Nel sito trovate una sezione dedicata al pensatore (biografia, introduzione al pensiero, galleria fotografica), un’introduzione sulla filosofia antropologica, la bibliografia di e su Plessner e le segnalazione di novità e convegni.

Sono presenti anche gli inventari dell’Archivio Plessner conservati presso la biblioteca dell’Università di Groningen

Lascia un commento

Archiviato in Archivi, Bibliografie, Biografie, Filosofia contemporanea, Inventari, Sociologia

eBook di filosofia: E. Durkheim, Les règles de la méthode sociologique

emile_durkheim

Émile Durkheim, Les règles de la méthode sociologique

” Nella sua prima opera, De la division du travail social (1893; trad. it. La divisione del lavoro sociale), Durkheim reagì contro la concezione che la società industriale fosse basata esclusivamente sulla logica individualistica di mercato. Ciò che al contrario contraddistingue la società moderna, al pari di ogni altro modello storico di società, è per D. un particolare stato della «coscienza collettiva» che nelle forme primitive si esprime in termini di «solidarietà meccanica» (cioè istintiva) e nelle forme evolute, caratterizzate dal principio della divisione del lavoro, si esprime in termini di «solidarietà organica» (cioè consensuale). Il pericolo maggiore per la stabilità del sistema sociale è rappresentato, in questa prospettiva, dal fenomeno dell’anomia, ossia dalla condizione di sradicamento sociale dell’individuo per la perdita delle norme di riferimento collettivo. Secondo D. il compito specifico della sociologia è quello di studiare non i fatti individuali, ma i fatti sociali «come cose», in quanto esterni e cogenti rispetto alla condotta degli individui. È questa la lezione fondamentale che si ricava da Les règles de la méthode sociologique (1895; trad. it. Le regole del metodo sociologico), che costituisce il primo vero trattato di metodologia empirica delle scienze sociali, e che orienta anche l’indagine successiva sulle tipologie sociali del suicidio (Le suicide, 1897; trad. it. Il suicidio), dove si analizzano le relazioni di covarianza e di dipendenza causale tra questo «fatto» e le forme della solidarietà sociale. Nella sua ultima opera, Les formes élémentaires de la vie religieuse (1912; trad. it. Le forme elementari della vita religiosa), cercò di dimostrare la natura essenzialmente sociale delle religioni, considerandole come «forme simboliche» degli interessi sociali e morali dell’uomo.” (tratto da Treccani.it)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Sociologia, Uncategorized

eBook: Pierre Bourdieu, Il campo religioso

Bourdieu
Pierre Bourdieu (a cura di Roberto Alciati et Emiliano R. Urciuoli), Il campo religioso
“Possiamo parlare di interessi propriamente religiosi (definiti ancora in termini generici) quando, accanto alle domande magiche che sempre sussistono, almeno in certe classi, fa la sua comparsa anche una domanda propriamente ideologica, vale a dire l’aspettativa di un messaggio sistematico capace di conferire un senso unitario alla vita, proponendo ai propri destinatari privilegiati una visione coerente del mondo e dell’esistenza umana e dando loro i mezzi per realizzare l’integrazione sistematica della loro condotta quotidiana, quindi capace di fornire loro delle giustificazioni del fatto di esistere come esistono, ovvero in una posizione sociale determinata. Se ci sono delle funzioni sociali della religione e se, di conseguenza, la religione è passibile di analisi sociologica, è perché i laici non si aspettano – o non solamente – delle giustificazioni di esistere atte a strapparli dall’angoscia esistenziale della contingenza e dell’abbandono, oppure alla miseria biologica, alla malattia, alla sofferenza o alla morte, ma anche e soprattutto delle giustificazioni sociali di esistere come occupanti di una posizione determinata nella struttura sociale”

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Religione, Sociologia

Nel sito dell’Alfred Schutz Archive risorse bibliografiche interessanti su Schutz

Schutz

Vi segnaliamo il sito dell’Alfred Schutz Archive costituito in memoria di Alfred Schutz, fondatore della sociologia fenomenologica, e di sua moglie Ilse presso il Dipartimento di Sociologica della Waseda University nel 1997.

Nel sito potete trovare risorse interessanti:

Lascia un commento

Archiviato in Archivi, Bibliografie, Filosofia contemporanea, Inventari, Lettere, Sociologia

African Journals OnLine (AJOL): il portale di riviste free africane (anche di filosofia)

index

African Journals OnLine (AJOL) è il portale che fa accedere a una vasta collezione di riviste online peer-reviewed pubblicate in Africa con la finalità di diffondere il più possibile i risultati della ricerca africana.

Questi sono i settori disciplinari delle riviste presenti (vi segnaliamo quelli di filosofia, di sociologia, di antropologia e di scienze politiche):

African Studies (56)
Agriculture & Food Sciences (50)
Aquatic Sciences (10)
Art & Architecture (16)
Biology & Life Sciences (68)
Chemistry, Mathematics & Physics (35)
Earth Sciences (8)
Economics & Development (42)
Education (31)
Environmental Sciences (23)
Finance & Management (14)
Fish & Fisheries (4)
General Science (broad subject range) (80)
Health (161)
History (3)
Humanities (broad subject range) (52)
Information, Communication & Library Sciences (16)
Language & Literature (20)
Philosophy (7)
Political Science & Law (17)
Psychology & Psychiatry (16)
Religion (6)
Sociology & Anthropology (40)
Technology, Computer Science & Engineering (27)
Veterinary Science (14)
 

1 Commento

Archiviato in Antropologia, Filosofia contemporanea, Filosofia politica, Periodici, Sociologia

5o Klassiker der Sociologie: l’enciclopedia bio-bibliografica dedicata a 50 sociologi

Classici sociologia

5o Klassiker der Sociologie è l’enciclopedia online curata dall’Archiv für die Geschichte der Soziologie che offre una galleria di 50 figure di sociologi, rilevanti per la storia del pensiero. Di ogni pensatore viene fornita una cronologia, una bibliografia, una linkografia e il rimando all’archivio in cui sono conservate le carte personali.

Dal momento che l’enciclopedia  è un work in progress, tutti gli utenti sono invitati a partecipare inviando segnalazioni o modifiche.

 

Lascia un commento

Archiviato in Archivi, Bibliografie, Biografie, Enciclopedie, Sociologia