Archivi tag: Voltaire

eBook di filosofia: F. Voltaire, Dialogue entre un brahmane et un jésuite sur la nécessité et l’enchaînement des choses (trascrizione e traduzione in lingua inglese)

Voltaire

Voltaire, Dialogue entre un brahmane et un jésuite sur la nécessité et l’enchaînement des choses

Edizione digitale con introduzione, note editoriali, trascrizione a cura di Ruggero Sciuto e traduzione a cura Kelsey Rubin-Detlev

Strictly linked as it is to the problem of evil as well as to the notions of causation and moral freedom, the idea of determinism (or ‘fatalisme’, in eighteenth-century French parlance) was crucial to Voltaire’s philosophy and surfaces regularly in his works. From well-known contes philosophiques such as Candide or Zadig to understudied texts such as the Lettres de Memmius à Cicéron and the Traité de métaphysique, from the great historiographical works to the letters that he exchanged with Frederick II of Prussia and others, Voltaire constantly engaged with the problem of determinism and human freedom, offering various and often contrasting solutions to it.

Although short and apparently light in tone, the Dialogue entre un brahmane et un jésuite sur la nécessité et l’enchaînement des choses, presented here in a digital edition, is a key text in the evolution of Voltaire’s philosophical views. The two interlocutors – a Brahmin and a Jesuit – discuss precisely the question of whether human actions are free or not, with preference being clearly given to the latter position, which is expounded by the Brahmin and which solidly rests on the notion of the causal chain (or ‘chaîne des événements’). To be sure, anticipating what is today termed ‘the butterfly effect’, the Brahmin emphasises the extraordinary consequences that apparently minor causes can trigger. This is quite a common trope in eighteenth-century French texts, which has at its root Pascal’s famous statement in the Pensées that, had Cleopatra’s nose been slightly shorter than it was, the whole world would have been completely different.

The Dialogue entre un brahmane et un jésuite, of which, regrettably, no manuscript survives, was probably written in 1751 and was first published anonymously in the periodical Abeille du Parnasse of 5 February 1752. It then underwent several reprints during Voltaire’s lifetime, which, however, display only a limited number of variants. Our digital edition of this text, which is not meant to be definitive but is rather conceived as a prototype for future digital projects, is based on a 1756 edition, with variants collated from only one other witness of 1768. For a full scholarly edition, we refer the reader to the Œuvres Complètes de Voltaire, Oxford: Voltaire Foundation, 1968-, vol.32A, p.97-117.”

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Edizioni critiche, Filosofia moderna

eBook di filosofia. F. Voltaire, Zadig

Voltaire

Francois Voltaire, Zadig

“Zadig o il destino. Storia orientale è un racconto filosofico di Voltaire, scritto tra il 1745 e il 1747, e pubblicato incompleto per la prima volta nel 1747 con il titolo di “Memnon, histoire orientale”. L’anno successivo uscì l’edizione definitiva, con l’aggiunta di tre capitoli rispetto alla versione precedente, intitolata “Zadig ou la Destinée. Histoire orientale”. Successivamente, il testo venne rielaborato e vennero aggiunti come appendice due capitoli nell’edizione di Kehl del 1784, i quali si situavano narrativamente uno prima dell’arrivo del protagonista in Siria, e l’altro dopo il capitolo XIII.

È una delle opere più apprezzate di Voltaire, in cui l’autore mostra tutto il suo stile vivo e brillante, ironizzando contro i pregiudizi del tempo. La vivacità della narrazione, disseminata di peripezie, sottolinea come, per quanto l’esistenza sia piena di cambiamenti, resti comunque legata al suo destino. È ambientato nel medioevo, nell’837 dell’egira (1433 oppure 1434: il calendario islamico è lunare).[…]

I temi su cui la storia ruota sono riscontrabili in molti testi dell’illuminismo. Infatti questa storia è una critica al sistema politico e religioso della società parigina del ‘700. Oltre al fanatismo religioso, il problema della monarchia senza giustizia (con la corruzione), è aggiunto il tema della ricerca della felicità ostacolata dagli interessi dei politici e dei religiosi dell’epoca. Infine, la scelta dei luoghi orientali è stata fatta non solo perché era in voga in quel tempo, ma anche per criticare attraverso l’ironia i personaggi potenti non illuminati europei; per evitare di essere sottomesso a censura e per non essere né esiliato, né carcerato. (tratto da Wikipedia)

 

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia moderna, Uncategorized

eBook di filosofia: Voltaire, Trattato sulla tolleranza

index

Voltaire, Trattato sulla tolleranza

Nel “Trattato sulla tolleranza (1763) Voltaire mette in luce come le divergenze religiose che sono causa di persecuzioni riguardano punti oscuri e controversi della dottrina cristiana, mentre il nocciolo essenziale del cristianesimo è condiviso da tutti; di conseguenza ogni repressione è insensata. In una prospettiva deistica le verità religiose fondamentali sono da lui identificate con il nucleo razionale della religione cristiana, facendo riferimento al quale è possibile vivere una propria esperienza religiosa personale, al di fuori delle Chiese e delle loro divisioni. Con il giusnaturalismo si era venuta affermando l’idea che religione e diritto costituiscono due sfere diverse e autonome per fonte, oggetto e finalità; di conseguenza lo Stato, nel proprio ambito, non può che tollerare una molteplicità di confessioni diverse. A conclusione di un lungo percorso, alla fine del 18° sec., questo principio verrà recepito e solennemente proclamato nelle costituzioni e dichiarazioni di diritti americana e francese”. (tratto da Treccani.it)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia moderna

eBook di filosofia: F. Voltaire, Micromega

voltaire

Francois Voltaire, Micromega (trad. in italiano)

Francois Voltaire, Micromégas (testo in francese annotato)

1 Commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia moderna

eBook di filosofia: Voltaire, Dizionario filosofico

images

Francois Voltaire, Dizionario filosofico

“Nel 1755 si stabilì in Svizzera, in una villa periferica di Ginevra, da lui acquistata e chiamata des Délices, dove visse dieci anni (anche dopo aver acquistato i castelli di Tornay e di Ferney, contigui alla città di Ginevra ma in territorio francese), costituendovi un centro intellettuale, cui convenivano scrittori, artisti, dame di ogni parte d’Europa. Era ormai ricco da poter vivere da gran signore, famoso in tutta Europa, corteggiato dai sovrani e dall’alta nobiltà. La sua parola aveva un effetto irresistibile: il suo intervento nei processi Calas, La Barre, Sirven, Lally ne fece dei casi clamorosi e portò persino alla revisione d’ingiuste sentenze. In questi anni in cui il moto filosofico rivoluzionario si faceva più impetuoso, V., impareggiabile e inesauribile pubblicista, instaurava in Europa la sovranità tutta nuova dell’opinione. Portentosa fu la fecondità di V. in questi ultimi ventitré anni della sua esistenza. Con un numero quasi incredibile di scritti di ogni genere (e con innumerevoli lettere, di cui ancora moltissime inedite) riuscì a tenere desta su di sé l’attenzione di tutta l’Europa colta, impegnandosi in una polemica contro la superstizione, il fanatismo, il privilegio, il passato sempre più violenta ed esplicita, inesauribile di brio, d’invenzione, di eloquenza seria e di grazia leggera. Di questo periodo è il Dictionnaire philosophique (1764; trad. it. Dizionario filosofico), il suo testamento filosofico, dove in sentenze lapidarie prende forma definitiva la sua battaglia di mezzo secolo contro l’intolleranza, il miracolo, l’autorità, la falsificazione delle leggende e delle tradizioni” (tratto da Treccani.it)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia morale

Cinema & filosofia: Candide ou l’Optimisme du XXe siècle

Candide ou l’Optimisme au XXe siècle è il film di Norbert Carbonnaux uscito nel 1960, basato sull’omonima opera di Voltaire.

Lascia un commento

Archiviato in Cinema & filosofia

eBook di filosofia: F. Voltaire, Candido, o L’ottimismo

Voltaire
F. Voltaire, Candido, o L’ottimismo. Racconto satirico, Milano, E. Sonzogno, 1882
“Nella figura di Candido, ingenuo discepolo del «dottor Pangloss», Voltaire espone la sarcastica critica dell’ottimismo metafisico di Leibniz, in base al quale tutto va per il meglio e l’uomo vive nel migliore dei mondi possibili. Una lunga serie di disavventure convince il giovane Candido del contrario ed egli si risolve, in luogo di gettarsi nel mondo armato di presupposti e certezze metafisiche, a «coltivare il proprio giardino», ossia a lavorare concretamente, per migliorare sé stesso, nella società.” (tratto da Treccani.it)

Lascia un commento

Archiviato in eBook di Filosofia, Filosofia moderna